TRA VILLE E GIARDINI FICAROLO (ROVIGO) La musica e l’ironia della storica band italiana il 10 agosto nel parco di alberi secolari di villa Schiatti Giglioli 

Questa sera le dolenti note della Banda Osiris

Tra ville e giardini 2018

La Banda Osiris si concentra sul mestiere di musicista, prendendo spunto dall’omonimo libro e costruisce un viaggio musical-teatrale ai confini della realtà spiegando perché è meglio evitare di diventare musicisti a come dissuadere i bambini ad avvicinarsi alla musica 


FICAROLO (RO) - Terz’ultimo appuntamento del cartellone artistico di “Tra ville e giardini 2018” con il teatro musicale, divertente e dissacrante della Banda Osiris che si esibirà nello spettacolo “Le dolenti note (Il mestiere di musicista se lo conosci lo eviti)” venerdì 10 agosto, alle 21.30, nel parco di alberi secolari dell’imponente villa Schiatti Giglioli a Ficarolo (Ro).

Considerata la massima espressione in Italia della comicità nel teatro musicale, la Banda Osiris è composta da Sandro Berti (mandolino, chitarra, violino, trombone), Gianluigi Carlone (voce, sax, flauto), Roberto Carlone (trombone, basso, tastiere) e Giancarlo Macrì (percussioni, batteria, bassotuba). La sua proposta è l’originale fusione di musica, teatro e comicità in un ritmo vorticoso e continue sorprese.

In questo spettacolo la Banda Osiris si concentra sul mestiere di musicista, prendendo spunto dall’omonimo libro e costruisce un viaggio musical-teatrale ai confini della realtà. Con l’abilità mimica, strumentale e canora che li contraddistingue, i quattro protagonisti si divertono con ironia ad elargire provocatori consigli: dal perché è meglio evitare di diventare musicisti a come dissuadere i bambini ad avvicinarsi alla musica; da quali siano gli strumenti musicali da non suonare a come eliminare i musicisti più insopportabili. Attraverso musica composta e scomposta, musica da camera e da balcone, Beatles e Vasco Rossi, la Banda Osiris tratteggia il ritratto impietoso della figura del musicista: presuntuoso, permaloso, sfortunato, odiato e, raramente, amato.

Il costo del biglietto d’ingresso unico è di 5 euro acquistabile alla biglietteria a partire dalle 20.30 oppure in prevendita, all’Ente Rovigo Festival, in viale Porta Adige, 45 al Censer di Rovigo al 5° piano, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.

 

 

10 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

TedxRovigo