SCUOLA ADRIA (ROVIGO) Parte la mobilitazione per evitare la possibile chiusura del plesso scolastico della frazione che si ritrova a corto di bambini e quest’anno farà saltare la prima classe 

Baricetta, sulla scuola primaria le associazioni non vogliono cedere

TedxRovigo
Secondo le associazioni della frazione Baricetta, la decisione era stata presa con mesi di anticipo e sarebbe stata “calata dall’alto”. Per il futuro saranno messe in campo diverse iniziative per tutelare il servizio

ADRIA (RO) - Le associazioni di Baricetta si mobilitano per evitare la chiusura della scuola primaria Madre Teresa di Calcutta. Non solo: viene sottolineato l’enorme impegno profuso nell’anno scolastico appena concluso per raddrizzare le sorti della scuola frazionale, “per cui meritavano di essere avvisate a tempo debito, ossia a maggio, di quelle che erano le decisioni del mancato avvio della pluriclasse con i 3 alunni di classe prima, vitale per il plesso di Baricetta”.
Secondo le varie associazioni, apprendere solo a fine luglio che le sorti della classe prima erano state decise 3 mesi prima, senza che fosse stato comunicato, da chi di dovere, ai genitori interessati e alla frazione, è stato percepito con grande amarezza oltre che come mancanza di rispetto verso i baricettesi tutti.

“Con il senno di poi, ci si è resi conto che bisognava monitorare i procedimenti amministrativi in corso e non fidarsi di semplici parole e lusinghiere strette di mano.
Dato l’errore fatto, per il futuro le associazioni del paese faranno minuziosa attenzione ai procedimenti e alle decisioni amministrative che riguarderanno il plesso scolastico di Baricetta, informando periodicamente e con tempestività i genitori dei bambini frequentanti la primaria e promuovendo le giuste azioni a tutela del servizio scolastico della frazione”. La frazione assicura quindi che non si farà più trovare  impreparata di fronte a decisioni già prese.
11 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Tra ville e giardini 2018