INCIDENTE ROVIGO Investito il presidente dell’associazione I luoghi dell’abbandono Devis Vezzaro nel pomeriggio all’ex istituto psichiatrico di Granzette

Il pirata dell’ex manicomio è Roberto Costa

A sinistra la vittima dell'incidente Devis Vezzaro ed a destra Roberto Costa autore dell'investimento
Baccaglini VW Service
Il presidente dell'associazione Devis Vezzaro ha riportato traumi di media gravità dopo essere stato investito da un pirata che si è dileguato, al momento non è ancora chiaro se l’omissione di soccorso di Roberto Costa sia derivata da panico per l’investimento di Devis Vezzaro o per deliberata scelta, così come non è ancora certa la volontarietà del gesto


Rovigo - Si sarebbe autodenunciato alla Polizia poco dopo averlo investito (LEGGI ARTICOLO) Roberto Costa, giornalista, considerato il più grande conoscitore ed esperto del complesso dell’ex istituto psichiatrico di Granzette a Rovigo.
La vittima delle attenzioni di Costa è proprio il presidente de I luoghi dell’abbandono Devis Vezzaro, aggiudicatario con la sua associazione della gestione del complesso e del parco.

L’indole di Costa, che si auto definisce reduce manicomiale, è ben nota: della salvaguardia culturale del complesso e dell’organizzazione di visite guidate all’interno dell’ex manicomio ne aveva fatta una ragione di vita (LEGGI ARTICOLO).

Dopo un mai sopito botta e risposta con gli attuali gestori dalle parole si è arrivati ai fatti: l’auto di Roberto Costa ha investito il presidente Vezzaro costringendolo alle cure mediche del caso. Non è in pericolo di vita, ma la prognosi non è ancora certa.

L’associazione ha già segnalato all’autorità giudiziaria più volte Costa per atti di ostruzionismo ed aveva presentato una dettagliata denuncia querela in Procura.

Al momento non è chiaro se l’omissione di soccorso di Costa sia derivata da panico per l’investimento di Vezzaro o per deliberata scelta, così come non è ancora certa la volontarietà del gesto.
18 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento