INCIDENTE GRANZETTE ROVIGO Ipotesi di auto pirata all’interno della struttura gestita dalla associazione di Vicenza I luoghi dell’abbandono. Un operaio ferito da un veicolo che si è dileguato

Investito da un’auto pirata lungo i viali dell’ex manicomio

Baccaglini VW Service
Un volontario della associazione I luoghi dell'abbandono è stato investito da un'auto che non si è fermata per prestare i soccorsi. Immediata la chiamata al Suem118 da parte di un collega che conosce l'investitore. Sul posto Polizia locale e Polizia di Stato a supporto dei vigili urbani


Rovigo - Incidente al parco dell’ex ospedale psichiatrico di Granzette dove un uomo di 45 anni che lavora lì è stato investito da un’auto che non si è fermata per i soccorsi.

Il ferito per l’associazione I luoghi dell’abbandono che è beneficiaria della gestione del complesso dell’ex ospedale psichiatrico e cura la manutenzione del parco. È successo intorno alle 16 circa di sabato 18 agosto.

L’auto andava a bassa velocità, proprio dentro il recinto del parco e stava procedendo lungo uno dei viali. Dalle prime testimonianze rese ai soccorritori del Suem 118 il ferito conosce il proprio investitore, ma non si capisce ancora se sia stato effettivamente un incidente o un atto volontario.
Il malcapitato è stato trasportato in ospedale con un codice giallo, le sue condizioni non destano particolare apprensione, l’attenzione è tutta sulla dinamica ancora estremamente nebulosa.
Il ferito è un uomo di 45 anni residente in provincia di Vicenza. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti come forze dell’ordine i vigili urbani di Rovigo e la Polizia di Stato.

La richiesta di soccorsi al 118 è partita da un collega dell’investito che ha ribadito il nome dell’investitore.
18 agosto 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento