Condividi la notizia

Bergamin: “Devo essere libero di difendermi come voglio in casa mia"

SICUREZZA ROVIGO Il sindaco interviene sui fenomeni di microcriminalità e rapine che stanno avvenendo in Polesine: serve la legittima difesa e maggiori risorse 

0

Sempre una scusa per il primo cittadino del capoluogo, adesso è una questione di soldi. Un comune che fa manovre milionarie per acquistare immobili e società, vedi i milioni per l’ex Maddalena e per la risoluzione del project delle piscine, ma che si lamenta per non avere i soldi per i vigili urbani, gli stessi che avrebbero potuto evitare il dilagare della baby gang al Tempio della Rotonda. Di ritorno dalle meritate vacanze, da solo, Bergamin ritorna in modalità proclami e commenta: "Lasciando i denari ai sindaci il territorio verrà presidiato e la sicurezza garantita. Molti i criminali che creano pericolo in città ed in Polesine: per loro va assicurata la galera in patria e per gli italiani deve essere garantita la legittima difesa”

Articolo di Martedì 28 Agosto 2018

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it