Condividi la notizia

Alzare la testa, o fare i servi, costa uguale

ROVIGO E I RODIGINI Lettera aperta di Roberto Magaraggia per risvegliare gli animi di “Gente bona, un fia’ rustega, senza pretese, muta, chieta”

0
Il sentimento di malessere che porta al suicidio è chiaramente una provocazione della penna del giornalista Roberto Magaraggia. Certo è che, per chi si impegna per senso civico per la città, vedere Rovigo così non può che far stare male. Che le nebbie autunnali non giovino all'umore siamo tutti d'accordo, ma pensare a togliersi la vita è, e deve rimanere, solo ed esclusivamente una iperbole narrativa. Con la dovuta introduzione, ce ne scuserà Roberto, buona lettura
Articolo di Martedì 4 Settembre 2018

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it