VIABILITÀ ADRIA (ROVIGO) Arriva la decisone per piazza Cavour: verrà data la possibilità di sostare ad un numero ristretto di automobili che dalle 26 iniziali passano a 13

Ritornano i parcheggi davanti al teatro, ma solo a metà

Strenne in Piazza Natale 2018

La disposizione del commissario prefettizio Carmine Fruncillo su piazza Cavour cancellata in parte dalla nuova amministrazione comunale di Omar Barbierato che ha deciso di rendere l’area in parte pedonale ma anche con un numero ristretto di parcheggi che dai 27 iniziali passano a 13



ADRIA (RO) - Si è giunti ad una soluzione finale per il futuro di piazza Cavour ad Adria. Come già annunciato nelle scorse settimane, l’amministrazione comunale ha deciso di rendere per metà pedonabile e per l’altra utilizzarla per alcuni parcheggi, 13 per la precisone dai 27 iniziali. 

“La Sovrintendenza ai Beni architettonici e paesaggistici ha espressamente richiesto una soluzione che fosse coerente con le caratteristiche architettoniche e monumentali della piazza - fa sapere l’assessore ai lavori pubblici Marco Terrentin - e, in particolar modo, del teatro. Si è trattato, quindi, di conciliare la sicurezza dei pedoni che transitano sul marciapiedi in prossimità del Canal Bianco con la necessità di realizzare un numero strettamente necessario di parcheggi accessibili dai veicoli che, comunque, dovranno transitare a bassissima velocità ed in determinate fasce orarie, con la condivisibile esigenza di salvaguardia espressa dalla Sovrintendenza”.  

L'area attualmente è interclusa al traffico eccetto residenti, carico scarico, veicoli in servizio di emergenza, veicoli al servizio di persone con limitate o impedite capacità motorie ed i velocipedi come da disposizione di giugno del commissario prefettizio Carmine Fruncillo (LEGGI ARTICOLO). 

L’amministrazione Barbierato ha deciso per una una soluzione che consenta di valorizzare manufatti già in possesso del Comune di Adria che nel tempo, sono stati distribuiti sul territorio comunale: si tratta di riportare in piazza Cavour "dei parallelepipedi calcarei che, pur non essendo sottoposti ad alcun vincolo, meritano di essere riuniti per consentirne lo studio, la comparazione oltre che la fruibilità in ambiente congruo da parte dei cittadini”.

Questa soluzione concilia quindi le esigenze degli adriesi di avere la possibilità di parcheggiare l’auto in relazione ai servizi offerti dalla zona con la gradevolezza estetica garantita, oltre che da una piazza prevalentemente sgombra da auto.

L’assessore infine annuncia come la cittadinanza sarà informata tramite un incontro pubblico dove verrà presentata la soluzione adottata. 

6 settembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

DOMINA fuori tutto

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento