SCUOLA E SAUTE PUBBLICA ROVIGO L’istituto comprensivo Rovigo 4 con la dirigente Paola Malengo aggiorna il numero dei bambini non in regola con gli obblighi vaccinali: passano da 10 a 5 

Non sono vaccinati, ma i genitori certificano che si metteranno in regola 

Baccaglini VW locator

Nelle ultime ore, i genitori di cinque bambini che fanno parte dell’istituto comprensivo Rovigo 4 hanno presentato la autocertificazione che sostituisce la copia del libretto vaccinale del figlio. Rimango ancora 5 i bambini di Rovigo 4 non in regola con gli obblighi di Legge, 7 negli altri istituti comprensivi del comune capoluogo



ROVIGO - A poche ore dal suono della campanella, grazie alla possibilità fornita dall’ennesimo cambio di rotta sulla questione dell’accettazione di bambini non vaccinati in aula, che consente ai genitori di produrre un’autocertificazione sulla regolarità vaccinale senza esibire alcuna prova, i 17 casi nelle scuole del comune capoluogo di Rovigo (LEGGI ARTICOLO) già nella giornata di sabato 7 settembre si sono ridotti a 12. 

Cinque genitori che hanno iscritto i loro bambini all’istituto comprensivo Rovigo 4 hanno consegnato la autocertificazione che sostituisce la documentazione prevista in origine, ovvero la copia del libretto vaccinale del figlio comprovante l’effettiva somministrazione dei vaccini, abbassando così il numero dei bambini non in regola da 10 a cinque.

A comunicare l’aggiornamento è la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Rovigo 4, Paola Malengo la quale inoltre specifica “che i genitori di questi ultimi cinque sono stati invitati a produrre adeguata documentazione, perché secondo la legge Lorenzin i bambini non possono entrare in classe se non sono in regola con i vaccini”.

 

Che cos’è l’autocertificazione?
È un documento — spesso prestampato dalle segreterie — in cui i genitori dei bambini iscritti a scuola attestano che i propri figli sono in regola con le vaccinazioni o in corso di regolarizzazione e si impegnano a presentare entro marzo del 2019 la documentazione dell’Ulss5 (il libretto vaccinale del figlio).

Chi deve presentare l’autocertificazione?
I genitori degli studenti fino a 16 anni. La differenza sostanziale è che, nel caso dei ragazzini che frequentano scuole primarie, medie e bienni delle superiori, chi non dimostra di essere in regola entro marzo del 2019 dovrà pagare una multa. Nel caso di asili nido e scuole dell’infanzia, in mancanza di certificati i bambini non possono essere ammessi alla frequenza.

Come avvengono i controlli? 
In 11 Regioni, tra cui il Veneto, è stata istituita l’anagrafe vaccinale ossia che le scuole potranno verificare direttamente con le Asl/Ulss. Negli altri casi, ci saranno controlli a campione dei Carabinieri dei Nas.

 

8 settembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento