RUGBY TOP12 Il patron della FemiCz Rovigo si ripresenta nella tribuna Lanzoni dopo le polemiche con il Comune le dimissioni al vetriolo

Zambelli ritorna al suo posto, Azzi ricorda Previati

Francesco Zambelli e Nicola Azzi
FemiCz Rovigo - Lazio: David Odiete
FemiCz Rovigo - Lazio: Francesco Zambelli è ritornato in tribuna d'onore
FemiCz Rovigo - Lazio: David Odiete man of the match premiato da Susanna Vecchi e Nicola Azzi
FemiCz Rovigo - Lazio
FemiCz Rovigo - Lazio: Julien Nibert
FemiCz Rovigo - Lazio: Luca Borin
FemiCz Rovigo - Lazio: Umberto Casellato
FemiCz Rovigo - Lazio: Francesco Modena è uscito dal campo con un problema al ginocchio
Baccaglini VW locator

Non era scontato, ma evidentemente i cinque minuti di applausi di piazza Vittorio Emanuele II (LEGGI ARTICOLO) lo hanno spinto a ritornare nel posto che gli spetta: la tribuna d’onore dello stadio Battaglini. Francesco Zambelli lo ha fatto durante la prima partita di campionato dei Bersaglieri

Leggi la cronaca di FemiCz Rovigo - Lazio
le parole di Casellato, Odiete e Borin


 

ROVIGO - Mancava dalla tribuna Lanzoni da troppo tempo, Francesco Zambelli patron della FemiCz ci ritorna alla prima di campionato per assistere alla vittoria dei Bersaglieri contro la Lazio. Dopo le dimissioni dalla presidenza (LEGGI ARTICOLO), pur rimanendo nel Cda e faro della società, forte di una sponsorizzazione di assoluto peso specifico, era passato ad assistere alle partite dei rossoblù nella tribuna Quaglio, quella della tifoseria organizzata. Sabato 15 settembre è ritornato al suo posto, al suo fianco l’assessore allo Sport e vicesindaco Andrea Bimbatti, Bruno Piva e i presidente del consiglio comunale Paolo Avezzù. Un ultimatum lanciato in estate che evidentemente potrebbe essere ritirato a breve, dopo che saranno risolte tutte le questioni con Palazzo Nodari (LEGGI ARTICOLO).

Dopo il match dominato con i biancazzurri il presidente della FemiCz Rovigo, con un pizzico di commozione, ha voluto ricordare Andrea Previati (LEGGI ARTICOLO). 

“Mi dispiace moltissimo per la Andrea Previati e la sua famiglia - le parole del presidente Azzi - e il primo pensiero non può che andare a lui che ci è stato molto d’aiuto in società. Per quanto riguarda la partita il rodaggio è appena iniziato abbiamo ancora tanto da fare. Purtroppo la rosa è compromessa da tanti infortuni, a cui se n’è aggiunto un altro anche oggi (Francesco Modena, ndr), sembra una maledizione quest’anno ma non importa, noi giocheremo con chi è a disposizione e i ragazzi per quanto abbiano dimostrato che devono ancora migliorare e crescere hanno fatto bene. La prima meta di Francesco Rossi se l’è meritata e son contento per lui. E’ stato un ottimo inizio e debuttare così al Battaglini è una grande emozione, poi fare anche una meta ancora di più”. 

Quattro mete in un colpo solo non sono cosa da tutti i giorni, anche contro un avversario che comunque lotterà per non retrocedere “Odiete forse ha trovato il suo giusto ruolo - ha commentato Nicola Azzi -  quattro mete in una partita io credo che non lo abbia mai fatto da quando è a Rovigo. Per il resto abbiamo ancora tante cose da mettere a punto, non dimentichiamo che quest’anno una parte della preparazione l’ha fatta Joe McDonnell, Casellato si è aggiunto dopo, quindi di fatto la nostra preparazione estiva è stata spezzata in due, forse siamo un attimo in ritardo anche per questa ragione però non deve essere un alibi anzi deve essere uno stimolo a fare meglio. Adesso prossima settimana incontriamo il Padova come avversario e speriamo di avere una prestazione all’altezza della squadra con cui andiamo a giocare”.

Giorgio Achilli

15 settembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Confartigianato evento 21 novembre 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento