CULTURA PAPOZZE (ROVIGO) Affascinante "riscaldamento" in attesa della Maratona regionale di lettura con gli alunni delle classi quarta e quinta della scuola primaria Dante Alighieri con testi di Elisabetta Sgarbi e Luigi Salvini dedicati al Delta del Po

La lettura per riscoprire le origini e vivere il territorio

Andreello, Ferrigato, Pellegrini, Manzolli, Merlo e Crepaldi
Il professor Manzolli
Baccaglini VW locator
A introdurre l’evento il presidente di Attive Terre, Alessandro Andreello, che, riuscendo a catturare l’interesse dei giovani ascoltatori e lettori, ha avviato un viaggio per il territorio attraverso la lettura. Con i testi di Elisabetta Sgarbi e Luigi Salvini i ragazzi si sono preparati all'evento regionale Veneto legge


PAPOZZE (Rovigo) - E’ stato  un vero e proprio allenamento alla lettura il “riscaldamento” di mercoledì 26 settembre, che ha consentito agli alunni della scuola primaria di Papozze di vivere un’esperienza di lettura inaspettata.
L’iniziativa rientra nella Maratona regionale di lettura - Il Veneto legge -  che si è svolta venerdì 28 settembre su tutto il territorio regionale e prevedeva momenti “di riscaldamento” nei giorni  precedenti alla data nella quale in tutta la Regione del Veneto si svolgeva la giornata nella quale in tutte le forme e in molti luoghi suggestivi si “leggeva il paesaggio”.
Anche quest’anno l’associazione genitoriale Attive Terre ha aderito a questa importante iniziativa, promuovendo un’attività di lettura all’interno della scuola, e in questo caso si è trattato dell’Istituto Comprensivo Adria Uno che, grazie alla convinta adesione del suo dirigente scolastico Osvaldo Pasello, ha consentito di coinvolgere gli alunni della classe 4 e 5 della scuola primaria Dante Alighieri di Papozze con le loro  insegnanti Sofia Merlo, Monica Crepaldi e la fiduciaria Patrizia Ferrigato.

A introdurre l’evento il presidente di Attive Terre, Alessandro Andreello, che, riuscendo a catturare l’interesse dei giovani ascoltatori e lettori, ha spiegato brevemente in cosa sarebbe consistito l’evento, per poi, dopo aver presentato il Antonio Dimer Manzolli, già apprezzato preside e sindaco del Comune di Papozze, nonché ex presidente del Parco del Delta del Po, appassionato conoscitore e studioso delle tradizioni locali, dare il via alla Maratona di lettura, dare il via alle letture.

L’apertura è stata affidata da Alessandro al brano che introduce l’opera “Uomini del Delta” di Elisabetta Sgarbi e Eugenio Lio, con la descrizione di  un pezzetto  del nostro splendido paesaggio del Delta del Po, concludendo con la citazione della frase del libro tratta da “Il piccolo Principe”: “ Non si vede che con il cuore perché l’essenziale è invisibile agli occhi”. Frase, che i ragazzi molto attenti hanno colto e, approfittando del bel momento che si era creato, guidati anche dalle interazioni con la maestra Delfina (Cosetta) Pellegrini, vice presidente di Attive Terre, si è ottenuto il massimo della loro attenzione e partecipazione, scoprendo anche che alcuni di loro avevano letto il libro del famoso scrittore francese Antoine de Saint-Exupéry.

Con I muscoli ormai ben allenati i ragazzi erano ormai pronti ad entrare nel vivo del tema trattato: e quindi ad ascoltare la lettura di una vicenda che si era svolta proprio in quei luoghi molti anni prima si è trattato di una sintesi del libro “Una tenda in riva al Po”  di Luigi Salvini, tratta dalla premessa “Bosgattia Isola Felice – una storia tra cronaca e favola”.
Interessante scoprire dell’esistenza sul nostro territorio di questa Repubblica, fondata dal professor Luigi Salvini chiamata “Tamisiana repubblica di Bosgattia”. Il racconto ha dato lo spunto ad approfondimenti, scoprendo, grazie alle domande fatte a Manzolli, grande conoscitore della storia della Repubblica istituita da Luigi Salvini, tant’è che è stato componente del Comitato Scientifico allestito per le celebrazioni in occasione del cinquantenario della morte dello scrittore nel 2007, nel corso delle quali si è ripubblicato il libro “Una tenda in riva al Po”, oggetto dell’evento.
Moltissimi sono i particolari che hanno reso il racconto e la conoscenza di questa storia affascinante e “nostra”, orgogliosi del fatto che un uomo di grande cultura come Salvini che era riuscito a diffondere e valorizzare la cultura italiana all’estero si sia innamorato non solo di Matelda (divenuta poi sua moglie), figlia di celebre musicista di Adria Cattozzo, ma si sia innamorato anche del nostro territorio.

Manzolli poi, al termine si è anche offerto di accompagnare gli studenti e le loro insegnanti facendo da Cicerone nei luoghi dove è nata l’idea di Salvini, e si è attuata nella golena del Po, e dove esiste, ai più sconosciuto, il museo della Tamisiana Repubblica di Bosgattia, ovvero presso Corte Milana Azienda Agricola con sede in Strada Marcanta, 62, a Bellombra di Adria,  ricco di materiale fotografico iconografico e testimoniale della Repubblica.
In chiusura è venuto poi il momento dei ragazzi che hanno allestito nell’aula un’esposizione dei loro lavori fatti lo scorso anno per raccontare il loro modi di vedere il territorio, attraverso disegni e poesia, creando cartelloni con gli scatti dei paesaggi più belli, concludendo così in modo significativo l’iniziativa.

Prima di congedarsi Attive Terre ha fatto dono alla scuola di alcune copie dell’opera “Uomini del Delta”, un interessante cofanetto composto da un libro e alcuni filmati su supporto ottico, dando così modo di favorirne la lettura e ampliare la colo conoscenza del paesaggio del Delta.

Lettura, interazione, scoperta del nostro paesaggio di ieri e di oggi per poi concludere con una frase a sorpresa di Alessandro, che ha citato Gustave Flaubert:  “Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi per istruirvi, ma  leggete per vivere!".
7 ottobre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Strenne in Piazza Natale 2018

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento