TEATRO BALLARIN CON LE FAMIGLIE LENDINARA (ROVIGO) Domenica 7 ottobre La bella e la bestia della compagnia Stivalaccio fa furori. Folla all’ingresso, entusiasmo al termine 

“Il teatro siamo noi” fa il tutto esaurito 

Strenne in Piazza Natale 2018

480 posti tutti esauriti. Il teatro Ballarin per La bella e la bestia che ha inaugurato la rassegna “Il teatro siamo noi”, il progetto che porta a teatro bambini, ragazzi, scuole e famiglie, è stato super gettonato. Apprezzato lo spettacolo della frizzante compagnia Stivalaccio Teatro che al termine ha accolto i bambini sottopalco per mostrare loro il costume della Bestia



LENDINARA (ROVIGO) - Domenica speciale per famiglie e bambini che sono accorsi al teatro Ballarin di Lendinara a vedere lo spettacolo La bella e la bestia. Una produzione di teatroragazzi che porta la firma di Marco Zoppello, portata in scena dagli attori de Lo Stivalaccio Teatro, una compagnia di valenti professionisti di Vicenza. In scena i protagonisti della fiaba e quindi Bella, splendida e gioviale ragazza, di Sara Allevi, il principe vittima dell’incantesimo e quindi anche Bestia di Giulio Canestrelli, e Grugno, il servo del castello impersonato da Matteo Pozzobon. Il trio Friedrich Micio ha accompagnato le fasi narrative ed emotive della storia con la musica dal vivo, molto apprezzata dai presenti. D’impatto la scenografia di Alberto Nonnato e le luci di Matteo Pozzobon. Incredibile la creazione del costume della bestia, di Ariela Maggi, come ha fatto notare un bambino al termine “col mento che sembra una castagna”.

Lo spettacolo ha fatto ridere, sorridere, emozionare. Al termine i bambini presenti si sono ritrovati sotto al palco per vedere da vicino la “bestia” e porre domande agli attori diventati i loro beniamini. 

E’ il progetto “Il teatro siamo noi”, che porta a teatro bambini, ragazzi, scuole e famiglie, dell’associazione la Tartaruga assieme al Comitato del Teatro Ballarin, che raccoglie la rassegna di spettacoli gratuiti per famiglie. Dopo l’ottimo successo dell’anteprima per le scuole, con Blackout dei polesani Pizzardo&Zanforlin, ora si aspetta domenica 14 ottobre alle 16 il mito di Ulisse che diventa spettacolo per bambini e ragazzi, proposto dagli esperti in materia di Tib Teatro Belluno, con testo e regia di Daniela Nicosia, in scena Piera Dattoli e Labros Mangheras davanti ad un impianto scenografico suggestivo realizzato dall’artista Gaetano Ricci. Non mancano musiche originale e danze greche. Prenotazioni ancora possibili in biblioteca allo 0425 605667. 

Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo ha riconosciuto il valore di innovazione culturale del progetto selezionandolo tra 134 proposte nell'ambito del bando CulturalMente. Grazie al sostegno della Fondazione e alla collaborazione con il Comune di Lendinara e alla Regione Veneto gli spettacoli proposti sono ad ingresso gratuito.

8 ottobre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

DOMINA fuori tutto

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento