COMUNE TRECENTA (ROVIGO) Gilberto Bianchini, consigliere di opposizione, pone una interrogazione al sindaco per avere informazioni sul taglio del servizio di terapia antalgica

"Terapia antalgica, un servizio sotto la scure dei tagli?!"

Strenne in Piazza Natale 2018
Chiede spiegazioni sulla possibile abolizione della terapia antalgica all’ospedale San Luca di Trecenta il consigliere Gilberto Bianchini dopo l’allarme lanciato dal comitato altopolesano dei cittadini

TRECENTA (RO) – L’ospedale San Luca di Trecenta si sta preparando ad un nuovo taglio, il servizio della Terapia antalgica?

Questa la domanda che si pone il consigliere di minoranza Gilberto Bianchini e che rivolge al sindaco di Trecenta Antonio Laruccia dopo che il comitato altopolesano dei cittadini per il San Luca con la portavoce del Comitato Jenny Azzolini nei giorni scorsi ha sollevato il problema. 

Il servizio di terapia antalgica, ossia la terapia del dolore, sembrerebbe per essere soppresso dall’ospedale di Trecenta, segnalato dalla portavoce del Comitato Jenny Azzolini.

Bianchini chiede informazioni al sindaco Laruccia per sapere quali provvedimenti intenda adottare.
11 ottobre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento