MINACCIAVA LA MADRE COL COLTELLO ROVIGO Volanti della Questura allertate la mattina di sabato 13 ottobre, un ragazzo italiano è finito in carcere, ha picchiato anche il patrigno

Follia in famiglia: pugni, minacce e sequestro di persona, arrestato 18enne

Strenne in Piazza Natale 2018

Sconvolgente mattina a Rovigo, la Squadra delle Volanti diretta da Matteo Berna Nasca è dovuta intervenire per porre fine ad una situazione che ormai era già degenerata. Arrestato 18enne per estorsione aggravata, sequestro di persona, minacce aggravate, maltrattamenti in famiglia, possesso di oggetti atti ad offendere, lesioni aggravate. Colpito anche con un pugno il patrigno che è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso con una prognosi di sei giorni 


ROVIGO - Questa mattina la Squadra Volante ha proceduto all'arresto di un ragazzo italiano di 18 anni di Rovigo, per i reati di estorsione aggravata, sequestro di persona, minacce aggravate, maltrattamenti in famiglia, possesso di oggetti atti ad offendere, lesioni aggravate.

La volante intervenuta a seguito di chiamata del patrigno dopo che lo stesso era stato minacciato dal ragazzo, G.R. le sue iniziali, lo ha individuato nella struttura sede dell'azienda di famiglia dove sotto la minaccia di coltello teneva bloccata la madre. Quest’ultima, è stato accertato, poco prima era stata costretta sempre sotto minaccia a prelevare contante dal suo bancomat, denaro che è stata costretta a consegnare al ragazzo.

Il Pm di turno a seguito dell'arresto ne ha disposto la traduzione in carcere in attesa dell'udienza di convalida.

13 ottobre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

Baccaglini VW locator

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento