SICUREZZA ROVIGO Un quadro confortante, ma non troppo per il Polesine, reati denunciati in calo, ma spesso chi subisce non comunica l’avvenuto a Polizia e Carabinieri 

Nove furti al giorno nel 2017

Baccaglini VW Service

Denunce in calo non significa meno reati, ma il dato de Il Sole 24 Ore racconta di un Polesine quasi isola felice. Difficile però spiegarlo a chi ha subito i 3.293 furti, una ferita che rimane quando vengono trafugati oggetti dal valore affettivo importante


ROVIGO - Apparentemente la provincia di Rovigo sembra tranquilla, il problema è che tra i reati denunciati e quelli compiuti c’è una bella differenza. Spesso i cittadini i tentati furti o quello subiti non li segnalano neppure, invece è importante farlo, non solo per le statistiche, ma soprattutto per dare alle Forze dell’Ordine degli spunti su cui lavorare.  

Secondo l’indagine de Il Sole 23 Ore il Polesine è in 88esima posizione su 106 province e migliora di undici posizioni la speciale classifica, 2761 denunce nel 2017, in netto calo rispetto al 2016. Statistiche che non tengono conto delle ultime efferate rapine compiute in Polesine, un caso che aveva sconvolto anche altre province, una banda di cani sciolti arrestati dai Carabinieri (LEGGI ARTICOLO). 

Rovigo è al 24esimo posto per gli omicidi in relazione al numero di abitanti, un dato preoccupante, ma difficilmente prevedibile, 35 le rapine nel 2017, un caso di usura e ben 3.293 furti denunciati. L’ultimo è il reato più diffuso, quello che colpisce maggiormente i polesani, la brava gente che lavora e produce. Quasi dieci denunce al giorno significa che i delinquenti ci sono, magari non sono di alto profilo, ma ci sono. Per contrastare i topi d’appartamento e i ladri in genere serve solo una cosa: il controllo capillare del territorio da parte delle Forze dell’Ordine che hanno bisogno di più uomini e mezzi, semplici ma efficaci deterrenti dei cittadini, ma soprattutto l’atto di denuncia sempre e comunque per dare indicazioni precise a Polizia e Carabinieri.

In costante aumento le truffe informatiche, sono state 523 le denunce per i reati online, una enormità, ma è lo scotto delle nuove tecnologie, i malviventi si stanno evolvendo.

Ben 15 le denunce per abusi sessuali, anche se in calo rispetto al 2016.

 

 

23 ottobre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento