MUSICA ADRIA (ROVIGO) Il concerto degli allievi al termine dei corsi e lezioni di perfezionamento di canto lirico, tecnica vocale e interpretazione di Danilo Rigosa

A capofitto nello studio della lirica per diventare artisti 

Baccaglini VW locator

Era stata annunciata meno di un anno fa l’accademia lirica in collaborazione tra Vittorio Grigolo, la superstar della lirica italiana nel mondo, e il suo maestro, Danilo Rigosa di Adria (LEGGI ARTICOLO). Il 20 ottobre il primo ciclo di lezioni di alto perfezionamento si è concluso con un concerto a Villa Marin 



ADRIA (RO) - Si è conclusa con successo la masterclass del maestro Danilo Rigosa. Una nuova formula per il rinomato insegnante di canto lirico di Adria, siglata dalla nascita di una nuova associazione culturale chiamata “Vd musica”. 

Il concerto conclusivo di una settimana di 8 ore di lezioni quotidiane si è tenuto a villa Marino Marin sabato 20 ottobre. Tutti giovani, se non addirittura giovanissimi, “ma con potenzialità da grandi teatri, sia dal punto di vista vocale ma soprattutto espressivo sono i cantanti che hanno lavorato per 10 ore al giorno senza mai un momento di stanchezza” ha commentato il maestro Rigosa.

C’è da crederci. E’ lui il maestro di canto di Vittorio Grigolo, il tenore italiano che si sta affermando nel mondo come l’erede di Pavarotti (LEGGI ARTICOLO). Sempre Rigosa è il maestro che firma il perfezionamento vocale di Carmen Giannattasio o che intuisce il grande valore musicale e vocale di Riccardo Zanellato, il basso che il mondo invidia al Polesine, o di Veronica Simeoni, altro magico mezzosoprano in carriera.

Il concerto ha visto l’esibizione del soprano adriese Biancamaria Tivelli, 24 anni, che ha cantato dalla Boheme di Puccini “Donde lieta uscì” e l’aria della Contessa dalle Nozze di Figaro di Mozart “Porgi amor qualche ristoro”. “La qualità vocale è di primissima qualità, manca ancora qualcosa dal punto di vista interpretativo” spiega Rigosa.

“Io sono l’umile ancella”da Adriana Lecouvreur di Cilea e la meravigliosa aria di Puccini “Il bel sogno di Doretta” dalla Rondine, sono stare la proposta del soprano romano Francesca Rini, “di grande maturità sia espressiva che vocale” spiega il maestro.

Il soprano veronese Alessandra Gambino, 21 anni, “voce molto interessante ancora da completare ma molto brava dal punto di vista interpretativo”, con “Ave Maria“ dall’Otello di Verdi e “Pleurez mes yeux” da Le Cid di Massenet. Consenso per il mezzosoprano Fiorenza Badila Costantini, triestina, 21 anni, con l’aria di Romeo con cabaletta da i Capuleti e Montecchi di Bellini e l’aria dalla Clemenza di Tito di Mozart; “bravissima anche se ancora con i limiti dell’età per quanto concerne le note gravi” è sempre il parere del grande maestro.

Luca Pianta, baritono portovirese anch’esso 21 enne, ha cantato entrambe le arie di Rodrigo dal Don Carlo di Verdi, “una voce in maturazione con grande capacità espressiva” dice il maestro. Spazio poi al soprano americano 19enne Golda Berckmann con due brani che furono cavallo di battaglia della grande Maria Callas, “e che farebbero paura anche ai grandi - aggiunge il maestro Rigosa - ma che lei ha magistralmente interpretato come calcasse le scene abitualmente”: “Adieu nostre petite table” dalla Manon di Massenet e “ Addio al passato” della Traviata.

Al concerto non ha potuto partecipare, mentre durante la settimana è stata allieva del masterclass, il soprano spinto-drammatico russo 24enne Galya Ovchinikova, altra voce di grande potenza e qualità espressiva. A detta del maestro Rigosa tra qualche anno e non più di tre o quattro almeno quattro di loro calcheranno i palcoscenici dei grandi teatri del mondo. 

Contemporaneamente alle lezioni di canto tenute dal maestro Rigosa si è tenuta anche una master pratica per maestri accompagnatori sotto la guida di Marco Lessio che ha visto esprimersi la pianista Giulia Bergo di Porto Viro per la quale il maestro Lessio ha avuto parole di grande stima.  

Nel programma del corso è stata compresa una sessione in studio di registrazione insieme a Giordano Sandalo: dopo aver eseguito una registrazione della propria voce gli allievi hanno potuto visionare, tramite il software Melodyne, gli eventuali errori commessi, dallo spoggio del diaframma alla dinamiche così da scoprire tutte le disarmonie per arrivare alla percezione del corretto uso della potenzialità della propria voce.

“In questo “Anno Zero” abbiamo voluto partire con la Masterclass dedicata a cantanti che vogliono diventare artisti” spiega Rigosa.

Vd musica è la nuova associazione che si occupa di sviluppare la lirica e non solo nel Polesine. Il direttore artistico è Danilo Rigosa, il presidente Andrea Donzelli, vicepresidente Chiara Rigosa, segretario generale Cristina Caniato, Marco Lessio maestro accompagnatore e Giordano Sandalo sound engineer. 

27 ottobre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento