TEATRO BALLARIN LENDINARA (ROVIGO) Il centro di produzione La Piccionaia ha portato in scena il proprio spettacolo di teatroragazzi. Creazione di Carlo Presotto, con la fantastica danzatrice- attrice Valentina Dal Mas e Matteo Balbo

Girotondo del bosco è la felicità. Terzo sold out per Il teatro siamo noi 

Confartigianato evento 21 novembre 2018

Tutti seduti in sala tra platea e galleria, 450 posti tutti occupati da bambini, ragazzini, genitori e nonni richiamati dal quarto spettacolo proposto dalla rassegna Il teatro siamo noi: un fantasioso e fantastico Girotondo del bosco prodotto da La Piccionaia di Vicenza


LENDINARA (RO) - Terzo sold out dall’inizio della rassegna “Il teatro siamo noi”, il progetto che porta a teatro bambini, ragazzi, scuole e famiglie fa nuovamente centro. Domenica 28 ottobre per lo spettacolo “Girotondo del bosco. Racconti di piuma, di pelo e di foglie” è stata una “battaglia” trovare un posto a sedere anche agli spettatori arrivati all’ultimo nelle 450 poltroncine del teatro Ballarin. 

Alla fine qualche naturale defezione ha permesso a tutti gli interessati, sopraggiunti anche dai comuni limitrofi, di gustare il meraviglioso spettacolo di teatroragazzi creato dal centro di produzione teatrale La Piccionaia. Un mix equilibrato di poesia, citazioni letterarie, gioco, danza, gag, sapientemente calibrato dall’autore Carlo Presotto, anche in scena di veste di attore, che ha valorizzato l’apporto della danzatrice-attrice Valentina Dal Mas, vincitrice del premio scenario d’infanzia 2017, e del teatro fisico di Matteo Balbo.

Protagonisti in scena gli animali del bosco: una simpatica gazza, un merlo saputello, un riccio impaurito, un ghiro triste, tutti imparano ad affrontare le loro difficoltà cambiando e “diventando grandi”. Suggestive e ammalianti le scene di Mauro Zocchetta e le luci di Martina Ambrosini. 

I bambini si sono divertiti parecchio, sono rimasti colpiti dalle storie e dalle caratteristiche degli animali (tanto simili a loro in alcuni frangenti), i genitori soddisfatti per una creazione teatrale davvero incantevole e appagante.

Prima dello spettacolo è passato a salutare il pubblico Cristiano Corazzari, assessore alla cultura della Regione Veneto. Pubblico accolto da Irene Lissandrin, presidente del Comitato del Teatro Ballarin, dai componenti del Comitato e da Francesca Zeggio, assessore del comune di Lendinara. 

Infine al termine dello spettacolo l’ormai consueto momento in cui i bambini intervistano i protagonisti visti in azione poco prima sul palcoscenico con le loro incredibili domande.

Il teatro siamo noi è un progetto ideato dal comitato del Teatro Ballarin, ed è proposto dall’associazione culturale La Tartaruga, della presidente Liviana Furegato, a Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo che ha riconosciuto il valore di innovazione culturale del progetto selezionandolo tra 134 proposte nell'ambito del bando CulturalMente 2017. 

Grazie al sostegno della Fondazione, alla collaborazione con il Comune di Lendinara e alla Regione Veneto gli spettacoli proposti sono ad ingresso gratuiti, è sufficiente la prenotazione.

Il prossimo appuntamento sarà il 25 novembre, sempre alle 16, nel salone della scuola materna comunale “Garibaldi”, vicinissima al teatro Ballarin, per un doppio appuntamento dedicato ai bambini dagli zero ai 5 anni, con lo spettacolo-gioco “Cucù” di Ketti Grunchi, una produzione incredibile de La Piccionaia. Il doppio spettacolo, per un numero di 30 bambini a volta, è già tutto prenotato.

4 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento