COMMEMORAZIONE ROVIGO Prima del momento sacro, un incontro a Palazzo Cezza, tra i cultori della cultura in Polesine

Un anno senza Sergio Garbato

Sergio Garbato
Baccaglini VW locator

Il 6 novembre ricorre un anno dalla morte di Sergio Garbato. Giornalista, critico d’arte e musicale, tra i massimi esperti del territorio in fatto di cultura. Una mancanza che viene avvertita da chi è rimasto e che intende convertirla in un progetto di lungo respiro. In sala degli stucchi a Palazzo Cezza alle ore 17 


ROVIGO - Esattamente un anno fa, veniva a mancare Sergio Garbato. C’è anche una parte laica fra le iniziative programmate per martedì 6 novembre 2018.

Infatti, la santa messa delle ore 19 presso il Tempio della Rotonda, con successivo concerto, sarà preceduta da un incontro a più voci, che si terrà alle ore 17 in sala Stucchi di Palazzo Cezza (piazza Vittorio Emanuele, 47), messa gentilmente a disposizione dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

L’incontro programmato dall’Arci unitamente alla Fondazione Banca del Monte, all’Accademia dei Concordi e alla Fondazione per lo Sviluppo del Polesine in campo letterario, artistico e musicale, prevede una serie di testimonianze che saranno portate da amici di Sergio e da personalità dalla cultura polesana.

Il tutto sarà coordinato dal presidente dell’Arci, Lino Pietro Callegarin che sottolinea come “si voglia in tal modo porre le basi per la realizzazione di un progetto di ampio respiro, sia contenutistico che temporale, sulla vita e le opere del professor Sergio Garbato”.

“Come si sa - afferma Callegarin - con il tempo le pagine ingialliscono ed il ricordo di una persona, anche se importante, amata e stimata, si attenua inesorabilmente. Si tratta quindi di iniziare a pensare a qualcosa non solo di celebrativo. Si vuole in sostanza fare in modo che l’opera di Sergio Garbato per la Cultura e per l’Arte nei vari campi del suo impegno, possa essere messa a disposizione delle future generazioni polesane e non solo”. 

Il come, si cercherà, a grandi linee, far emergere proprio dai vari interventi in programma.

Al tavolo delle testimonianze si alterneranno: Luigi Costato (presidente Fondazione Banca del Monte), Pier Luigi Bagatin (vicepresidente Accademia dei Concordi), Elios Andreini (già senatore della Repubblica, scrittore e storico), Virgilio Santato (presidente della Fondazione per lo Sviluppo del Polesine), Riccardo Monesi (ex presidente della Provincia di Rovigo), Andrea Tincani (studioso di Cinema), Massimo Contiero (ex direttore del conservatorio Venezze e del Teatro Sociale di Rovigo) e Antonio Lodo (coordinatore del comitato scientifico Arci).

La cittadinanza ovviamente è invita a partecipare.  

 

5 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento