EVENTI BADIA POLESINE (ROVIGO) Venerdì 9 novembre alle ore 21 si terrà un incontro all’Abbazia della Vangadizza con Luciano Ghelfi sul tema delle Fake news

Dal Tg2 della Rai alla sala Soffiantini per spiegare le fake news 

Baccaglini VW locator

Si parlerà dei pericoli nascosti nel bombardamento quotidiano delle informazioni non sempre autenticate o autenticabili sul web venerdì 9 novembre alle ore 21 all’incontro in sala Soffiantini con Luciano Ghelfi sul tema delle Fake news



BADIA POLESINE (RO) - Luciano Ghelfi e le Fake news. Questo accadrà nella serata di venerdì 9 novembre dove Luciano Ghelfi sarà a Badia Polesine, alle 21 nella sala Soffiantini, per una prolusione sulle cosiddette "fake news". 

L’incontro, promosso dall’assessorato alla Cultura e dal comitato biblioteca Bronziero, intende informare il cittadino comune, lettore o telespettatore che sia, sui pericoli nascosti nel bombardamento quotidiano delle informazioni non sempre autenticate o autenticabili. Le insidie così si moltiplicano come in una giungla senza regole, dove contano soltanto solo i click ed i like ma, quando un fatto esplode all’improvviso, accanto alle notizie vere, cominciano a circolarne di false in enorme quantità e tutti in preda all’emozione rischiamo di essere spinti ad amplificarle. Naturalmente la questione riguarda anche e soprattutto chi produce giornali e telegiornali, dal direttore responsabile al redattore. Se il fenomeno delle "bufale" è sempre esistito, oggi ha raggiunto livelli allarmanti con la diffusione capillare del web. Su Luciano Ghelfigiornalista del Tg2 Rai che racconta la politica italiana da 25 anni e da tre anni segue come quirinalista il presidente della Repubblica, c’è poco da aggiungere e per questo monta l’attesa per il suo autorevole intervento. 

Luciano Ghelfi col moderatore Michele Borghi, nella splendida cornice dell’Abbazia della Vangadizza, cercherà di attivare gli "anticorpi" alle bufale che quotidianamente coinvolgono politica, aziende e persone anche rispondendo alle domande del pubblico. Interverranno il sindaco Giovanni Rossi, l’onorevole parlamentare Antonietta Giacometti, l’assessore alla cultura Valeria Targa. Sponsor della serata sono il Rotary, i Lions, l’Università Popolare Polesana, la Pro Loco e le associazioni culturali. Gran parte del merito per l’organizzazione dell’evento tuttavia va riconosciuto al presidente del comitato biblioteca Bronziero Annalisa Marini, badiese di nascita, che ha voluto restituire alla città d’origine parte del back ground culturale ed esperienziale acquisito nel mantovano dove, dopo lunghi anni d’insegnamento e di partecipazione alla vita politica locale come consigliere comunale e presidente di commissione (nel Comune di Revere oggi Borgo Mantovano) ha intessuto relazioni anche molto importanti. 

Tuttora rotariana e past president nel club Mantova sud, ha sviluppato esperienze di tutto rispetto avendo frequentato Ermanno Olmi e la scuola di cinematografia sviluppando una grande passione per l’arte che infine l’ha portata a diventare sponsor man, per un decennio, del museo di arte contemporanea “Young Museum” attivo a Borgo Mantovano nel prestigiosissimo palazzo ducale.

Ugo Mariano Brasioli

8 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento