TRIBUNALE ROVIGO Il caso di Porto Viro arriverà a sentenza il prossimo 6 dicembre, udienza cardine giovedì in cui l’imputato Andrea Portieri si è difeso. Le contestazioni vertono su un rinnovo contrattuale per la gestione dell’illuminazione pubblica

Caso Portieri, il 6 dicembre la sentenza 

Baccaglini VW locator

E’ accusato di abuso d’ufficio, un contratto scaduto rinnovato senza gara quando era dirigente del comune di Porto Viro. I fatti risalgono a qualche anno fa, imputato Andrea Portieri attualmente dirigente a Porto Tolle. Il 6 dicembre il Collegio del Tribunale di Rovigo dovrebbe esprimere il proprio giudizio. Sentito anche l’ex sindaco Geremia Gennari sulla vicenda “Non c'è stata mai una discussione sulla legittimità”


ROVIGO - Il 6 dicembre è prevista la sentenza, giovedì 8 novembre in tribunale a Rovigo udienza importante per il processo che vede imputato Andrea Portieri attualmente dirigente di Porto Tolle e all’epoca delle contestazioni del comune di Porto Viro. Vicenda su cui la Procura ha voluto vederci chiaro dopo una lettere anonima, il reato contestato è abuso d’ufficio sulla gestione e la manutenzione dell’illuminazione pubblica. L’appalto era in mano alla ditta Tumiati impianti che ha continuato a svolgere il proprio lavoro anche quando il contratto era scaduto. In seguito è stato sanato con una delibera, a quel punto è scattata l’inchiesta.

Il Comune di Porto Viro si è costituito parte civile con l'avvocato Paola Malasoma, l’imputato che a processo si è difeso sostenendo la “convenienza della scelta fatta” è assistito dall’avvocato Marco Vassallo.

“l costo per punti luce Consip all'epoca era 115 euro, con Tumiati ne pagavamo 80”, ha sostenuto l’imputato davanti al Collegio. Anche l’ex sindaco di Porto Viro, Geremia Gennari, in tribunale, ma come testimone “Non c'è stata mai una discussione sulla legittimità”.  

 


 
10 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento