EVENTI ROVIGO La manifestazione organizzata da I luoghi dell’abbandono all’ex ospedale psichiatrico di Granzette al momento non rispetta la LR10 art.7 comma 3

Corsa contro il tempo per autorizzare il mercatino all’ex manicomio

Baccaglini VW locator
Hanno probabilmente peccato di ingenuità e non si sono adeguatamente informati: gli sono bastate le rassicurazioni della proprietà, ovvero l’Ulss5 polesana, ma purtroppo non bastano. La situazione normativa al momento non consente la manifestazione che l’associazione vorrebbe fare all’interno del parco. L’intervento dell’assessore al commercio ed agli eventi del Comune di Rovigo Luigi Paulon


ROVIGO - E’ stato pesantemente chiamato in causa (LEGGI ARTICOLO) in merito all’aver comunicato che la manifestazione Mercatini di Natale al OPPark di Granzette, organizzata dalla associazione I luoghi dell’abbandono, non è al momento fattibile. L’assessore al commercio ed agli eventi Luigi Paulon ci tiene a sottolineare che non vi è alcuna volontà da parte dell’Amministrazione di mettere i bastoni tra le ruote, anzi è quella di aiutarli ad uscire dall’impasse in cui si trovano. “Appreso la volontà di fare la manifestazione Mercatini di Natale, - esordisce l’assessore Paulon - mi sono informato con i miei uffici se l’associazione avesse già richiesto le dovute autorizzazioni”.

“Ho appurato con gli uffici commercio ed eventi che non vi è alcun passaggio formale che richieda l’autorizzazione a svolgere l’attività che vedo già promossa e programmata dall’associazione. - continua Paulon - A questo punto ho due scelte: o rimango in silenzio e poi il giorno della manifestazione magari qualcuno con una segnalazione gli rovina la festa, e di “amici” di questo genere a Granzette credo ve ne siano, oppure dovevo informarli che al momento sono fuori regola”.

Paulon ricorda che la Legge regionale n.10 dei mercati, all’art. 7 comma 3, recita: “è possibile fare mercati su aree private solo dopo che è stata siglata una convenzione con il Comune tra i proprietari, in questo caso la Ulss5 polesana, per far riconoscere l’area momentaneamente ad uso pubblico ed al tempo stesso deve anche essere riconosciuta dall’amministrazione come area idonea”.

La conclusione dell’assessore, che si dichiara possibilista se non viene perso tempo in questa fase di autentica corsa contro il tempo, è che con l’Ulls5 disponibile a presentare il progetto Mercatini di Natale in Comune, la delibera autorizzatoria per riconoscere il suolo privato temporaneamente ad uso pubblico per la manifestazione potrebbe arrivare in extremis.

“Nessuna interferenza quindi - conclude Luigi Paulon - ma solo la volontà di dare una mano visto che  al momento la manifestazione non si può fare”.
10 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

ebook baseball

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento