CULTURA ROVIGO Il Comitato della Dante Alighieri celebra 120 anni con il convegno dal titolo “Misurare l’italiano” a Palazzo Roncale nella sala degli Arazzi il 23 e 24 novembre prossimo

Due giorni per fare il punto sulla stato di salute della lingua italiana 

Matteo Santipolo
Baccaglini VW Service

Quanto, e come, sta evolvendo la norma dell'italiano, sarà solo uno dei temi trattati a Palazzo Roncale in occasione del convengo organizzato dal Comitato della Dante Alighieri con il patrocinio del  Comune di Rovigo, Accademia dei Concordi, Dipartimento di Studi linguistici e letterari e l’Università di Padova


ROVIGO - Il 23 e il 24 novembre, palazzo Roncale ospiterà il convegno dal titolo “Misurare l'italiano”, promosso dal Comitato di Rovigo della Dante Alighieri, in occasione della 120 anni dalla sua fondazione.

“E' un'occasione speciale – ha detto l'assessore alla Cultura Alessandra Sguotti, in occasione della presentazione avvenuta oggi a palazzo Nodari -, un momento importante. La collaborazione con la Dante è sempre con persone di altissimo livello dal punto di vista scientifico. E' un programma ricco e intenso, frutto di una bella rete culturale”.

Per la presidente Mirella Rigobello, questo sarà uno degli incontri da ricordare. “E' stato molto pensato e voluto e abbiamo cercato di mettere il meglio. Il nostro comitato sta offrendo proposte di livello, speriamo la cittadinanza condivida. Ringrazio che ci ha sostenuto e ci affianca”.

Matteo Santipolo dell'Università di Padova, che cura la direzione scientifica, ha spiegato che il titolo dato al convegno, è volutamente generico, perché la vitalità di una lingua, che ne fa presagire le prospettive future, si può valutare in tanti modi. “Sicuramente tra i più efficaci e che meglio ne fotografano lo stato di salute – ha detto Santipolo -, c'è quello di misurarla attraverso le sue varie dimensioni: dal lessico alle strutture più diffuse, dal numero di parlanti nativi a quanti la studiano come lingua seconda o straniera, fino al prestigio internazionale della sua letteratura”. Sono questi ed altri ancora, i temi che verranno affrontati da esperti di altissimo livello scientifico durante il convegno.

Venerdì 23 novembre  dalle 15.00 alle 15.20 apertura dei lavori, saluti delle autorità (Mirella Rigobello, presidente Comitato di Rovigo Dante Alighieri; assessore alla Cultura, Comune di Rovigo, rappresentante Fondazione Cariparo; Pierluigi Bagatin, vice-presidente Accademica dei Concordi, Rovigo; Matteo Santipolo, Università di Padova). Moderatore sarà Matteo Santipolo e dalle 15 e 20 ci sarò l’intervento di Cecilia Poletto (Università di Padova) a seguire Silvia Giugni (Società Dante Alighieri, Plida, Roma). Dopo la pausa prevista per le 16.40 parola alle 17 a Carla Marello concluderà Matteo Viale (Università di Bologna).

Sabato 24 novembre moderatore sarà Alberta Novello, si partirà alle 9 e 30 con Giulio Ferroni (Università “La Sapienza” Roma) a seguire Michele Cortelazzo (Università di Padova). Dopo la pausa prevista per le 10.50 ci sarà l’intervento di Barbara D’Annunzio (Società Dante Alighieri, Plida, Roma) in conclusione Matteo Santipolo (Università di Padova).

 

16 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento