COMUNE ROVIGO Privati ed enti che hanno effettuato interventi volti ad efficientare il sistema casa, possono richiedere contributi alla Regione Veneto. Fino al 22 novembre per i primi, fino al 28 per i secondi 

Riduzioni dei consumi di energia elettrica, è il momento di richiedere i contributi 

Baccaglini VW Service
Tutte le indicazioni su come ottenere contributi regionali per chi abbia effettuato interventi volti a migliorare l’indice di prestazione energetica. Per i privati c’è tempo fino al 22 novembre, per i Comuni il 28

ROVIGO - Arrivano contributi volti a ridurre i consumi di energia elettrica. Scade il 22 novembre il termine per la presentazione delle domande relative al bando regionale per contributi destinati ad interventi su immobili nel territorio regionale, con l'obiettivo di ridurre i costi della fornitura di energia per finalità sociali.

Gli interventi ammissibili sono quelli atti a migliorare l’indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale ed estiva e dei consumi di energia elettrica e termica, e più precisamente: interventi sulle parti che delimitano la parte riscaldata dell’edificio dall’esterno o da parti non riscaldate e cioè interventi relativi alle strutture opache verticali, orizzontali o inclinate ed alle finestre e porte-finestre comprensive di infissi; interventi di installazione di generatori di calore alimentati a gas naturale (installazione o sostituzione caldaia con una a condensazione), di pompe di calore ad alta efficienza, di impianti geotermici a bassa entalpia, di microcogeneratori, allacciamento a rete di teleriscaldamento in sostituzione dei generatori di calore esistenti, comprensivi di eventuale adeguamento/installazione di canna fumaria; installazione di valvole termostatiche dei radiatori e di contabilizzatori di energia; interventi di installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi sanitari; interventi di installazione di pannelli fotovoltaici; interventi di installazione di tecnologie di gestione e controllo automatico (building automation) degli impianti termici ed elettrici; sostituzione dei vecchi corpi illuminanti con lampade Led; interventi di schermatura esterna che comportino la riduzione dell’irraggiamento solare negli ambienti interni nel periodo estivo (ad esempio tende esterne); sostituzione di stufe a legna o pellet con nuove tipologie ad alta efficienza, installazione di gruppi termici a biomassa legnosa, con eventuale adeguamento/installazione di canna fumaria.

Gli interventi privati ammissibili al contributo, devono avere un importo minimo delle opere di efficientamento energetico pari a mille euro Iva esclusa e sono rimborsabili al 100%, fino ad un massimo di euro 10mila iva esclusa. Gli interventi pubblici ammissibili al contributo, devono avere un importo minimo delle opere di efficientamento energetico pari a euro 5mila Iva esclusa e sono rimborsabili al 70%, fino ad un massimo di euro 50mila iva esclusa. Le spese tecniche nel limite del 10% del costo complessivo dell’intervento.

I Comuni erogheranno ai soggetti privati e agli enti pubblici un acconto pari al 30% dell’importo ammesso a contributo, ad esecutività del proprio provvedimento di acquisizione delle risorse e il saldo entro il 31 marzo 2020, previa presentazione entro il 30 novembre 2019, da parte dei soggetti risultanti beneficiari, delle fatture quietanziate e l’Ape (Attestazione di prestazione energetica) a conclusione degli interventi. 

lavori dovranno comunque concludersi entro il mese di ottobre 2019. Le amministrazioni comunali verificheranno anche attraverso il controllo delle dichiarazioni sostitutive, la veridicità dei dati forniti nelle domande e nella documentazione richiesta dalla procedura di erogazione del contributo. Per i Comuni, la domanda di sostegno deve essere presentata entro il 28 novembre 2018, per i privati entro il 22 novembre.
 
16 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento