Condividi la notizia

Il nuovo Pd secondo Boccia

PARTITO DEMOCRATICO ROVIGO Tappa in Polesine per il candidato alla segreteria del partito per il deputato Francesco Boccia

0
Succede a:
Ricominciare un dialogo con tutti i cittadini ed iscritti, aprendo il tesseramento, poi puntare su lavoro, innovazione tecnologica, scuola e ambiente ecco i capisaldi della campagna di Francesco Boccia che ha deciso di candidarsi alla segreteria del Partito democratico 

ROVIGO - #aPorteaperte. E’ con questo concetto che il deputato Francesco Boccia si presenta a Rovigo in vista della candidatura alla segreteria del partito democratico nazionale. 

50 anni, pugliese, deputato dal 2008, è uno dei più furenti detrattori della segreteria di Matteo Renzi: “Abbiamo avuto per anni un leader che non ha ascoltato nessuno. Non potevo restare fermo nelle macerie dopo la sconfitta senza appello del 4 marzo. Abbiamo perso tempo a fare analisi, abbiamo sbagliato le interpretazioni”. 

Boccia è noto in particolare per la sua battaglia a favore della “web tax”, un’imposta che vorrebbe obbligare le grandi società di internet a pagare in Italia una parte maggiore dei loro guadagni, e proprio nel giorno del black friday afferma come “l’unico qui che festeggia è Amazon che non versa l’Iva”. 

Il deputato, dopo aver fatto tappa a Verona, nella giornata di venerdì 23 novembre ha visitato diverse realtà della provincia polesana tra cui il laboratorio Pop lab dove l’innovazione la fa da padrone. 
Lavoro con la decontribuzione piena, scuola che deve essere non solo un luogo di formazione ma anche di aggregazione dando incentivi sia ad alunni che insegnanti, ed infine l’ambiente sono i tre temi su cui punterà Boccia. 

“Sono qui per dire al Polesine che ci sono con tutti i compagni di partito che sostengono questa mia battaglia di apertura del Pd. Il Pd che si chiudere a riccio non lo voglio più. Vorrei che il Pd si occupasse di innovazione, ma anche dei diritti perché vorrei che si torni a dialogare ed avare l’appoggio delle periferie”.

Proprio per questo propone il tesseramento aperto a tutti e che si possa fare anche online. A sostenerlo erano presenti Nadia Romeo, consigliere comunale di Rovigo, Patrizio Bernardinello vicesegretario provinciale, Virna Riccardi segretario del circolo Rovigo centro, Tosca Malagugini della segreteria e Marco Ferrari 20 il più giovane all’interno dell’assemblea nazionale. 
 
Articolo di Venerdì 23 Novembre 2018

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it