Condividi la notizia

Quanta rabbia per essere fermi al binario invece che sul treno in corsa

POLITICA PROVINCIA DI ROVIGO Massimo Gulmini, consigliere comunale di Giacciano con Baruchella, interviene sullo scambio di vedute tra Renzo Marangon e l'ex coordinatore comunale di Forza Italia di Rovigo

0
Il consigliere comunale di Giacciano con Baruchella Massimo Gulmini interviene sul commento di Valter Roana (LEGGI ARTICOLO) in seguito alla cena organizzata da Renzo Marangon a Lama Polesine alla presenza di Elisabetta Gardini e Piergiorgio Cortelazzo (LEGGI ARTICOLO).


Caro Roana,
la penna che ti ha fatto scrivere a RovigoOggi.it l’articolo su Renzo Marangon è una penna piena di acredine, invidia, cattiveria gratuita, con giudizi pesanti che non condivido, e devo dirti che sono pienamente convinto che quella penna non e’ tua ma di un cartolibraio che vuole rimanere nelle tenebre e non ha il coraggio di mostrare il suo volto.

Ti ha prestato la sua penna per attaccare Renzo Marangon e l’onorevole Piergiorgi Cortelazzo. Gli attacchi a Renzo Marangon non mi sorprendono perchè Renzo è politicamente devastante per le sue idee sempre vive e geniali, per la sua capacità di coinvolgere con le sue iniziative tanta gente come con le sue cene organizzate sempre con oltre 200 persone, e per questo si scatena la grande bruttezza, la grande invidia di qualcuno che è in stazione da una vita ed ha perso ogni tipo di treno sbagliando sempre binario.

L’attacco all’on. Cortelazzo mi fa meditare, mi fa pensare che dietro quella penna ci sia qualcuno al quale Cortelazzo ha politicamente spento la luce per precisare che il deputato azzurro non è l’organizzatore delle nostre cene, ma un invitato del quale siamo orgogliosi della sua presenza, e allora perche attaccarlo?.

E che dire infine di un articolo senza idee, arrabbiato ed invidioso, di cani e di pedigree da denunciare all’ente protezione animali? Vedete signori, del veleno e della rabbia coniugata con la disperazione politica, a voi deve spaventare, non quello che Renzo Marangon con il suo gruppo sta facendo oggi. A voi deve spaventare quello che faremo in futuro in Polesine, abbiamo in cantiere per il 2019 tantissime iniziative per scrivere una pagina di storia di incontri a tema con idee lungimiranti in barba agli incartapecoriti detrattori, ma purtroppo, quando si perdono tutti i treni, non si deve inveire contro il capostazione ma solo contro se stessi.

 
Massimo Gulmini
cosigliere comunale del Comune
di Giacciano con Baruchella
Articolo di Venerdì 23 Novembre 2018

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it