EVENTI ROVIGO L’associazione I luoghi dell’abbandono ribadisce la volontà di aprire in via straordinaria l’1 e 2 dicembre l’ex manicomio di Granzette

Confermata l’Allegria di Natale all’ex manicomio 

Baccaglini VW Service

Ci saranno bancarelle di associazioni, stand di artigianato e le presenza di due comici di Zelig l’1 e 2 dicembre all’ex manicomio di Granzette: a confermarlo è Devis Vezzaro presidente dell’associazione I luoghi dell’abbandono che spiega come si tratti di una delle tante aperture straordinarie dell’area e non di un evento programmato 



ROVIGO - Tutto confermato all’ex manicomio di Granzette. L’associazione che lo gestisce, I luoghi dell’abbandono, ha deciso di aprire al pubblico in occasione straordinaria l’1 e 2 dicembre. 

“Non si tratta di un evento” esordisce il presidente dell’associazione Devis Vezzaro rispondendo al Comune di Rovigo, in questo caso all’assessore agli eventi Luigi Paulon che aveva fatto presente loro come fosse necessario disporre delle autorizzazioni necessarie in materia di sicurezza. “Non stiamo parlando di un evento che porta 1500-2000 persone come è avvenuto durante l’apertura del manicomio dove era previsto un programma di iniziative, qui stiamo parlando di una apertura straordinaria, come faccio tutte le settimane da quando siamo aperti”.

L’associazione infatti non apre solo due volte al mese, come previsto dal contratto, ma ha deciso di incrementare i giorni di apertura del manicomio con due aperture a settimana, “se così fosse allora dovrei richiedere le autorizzazioni sempre” evidenzia Vezzaro. 

La contestazione è partita in quanto l’associazione aveva deciso di effettuare dei mercatini di Natale, ma per creare tutto questo servivano tutte le autorizzazioni necessarie. Da qui la modifica con una apertura dell’area dal titolo “Allegria di Natale” dove saranno presenti alcuni stand di artigianato, cioè dolciumi e bancarelle di associazioni benefiche, sarà possibili visitare le esposizioni d’arte e fotografiche e ciliegina sulla torta il 2 dicembre ci sarà la partecipazione di due comici di Zelig. “Non c’è uno spettacolo vero e proprio con orari e costo del biglietto ed infatti non abbiamo richiesto alcun palco” assicura Vezzaro. 

L’ingresso al parco infatti nelle due giornate sarà un contributo libero da parte di chi vie entra che poi servirà per la manutenzione del parco stesso.  

“Se verranno i vigili a farmi la multa mi dovranno spiegare su cosa siamo inadempienti. In ogni caso se tutte le volte che facciamo qualcosa al parco devo essere ostacolato ci penserò bene ad aprire ancora due volte a settimana e tornerò ai vecchi obblighi rispettando il contratto” conclude Vezzaro.  

24 novembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento