EVENTO EX OSPEDALE PSICHIATRICO ROVIGO L’apertura del parco dell’ex manicomio di Granzette di sabato 1 e domenica 2 dicembre è stata un grande successo con la presenza nei due giorni di oltre 700 persone 

700 visitatori nonostante i “gufi”

Baccaglini VW Service
Pressioni, dimenticanze e non verità non hanno ostacolato l’apertura del parco dell’ex manicomio di Granzette dove si è tenuta la festa Allegria di Natale che ha visto sabato 1 dicembre 190 persone e domenica 2 altre 600 circa 

ROVIGO - Nessun intoppo la domenica per quello che fu l’evento Allegria di Natale, l’apertura ridotta ad ordinaria dell’ex manicomio di Granzette dell’1 e 2 dicembre organizzata dall’associazione I luoghi dell’abbandono che gestisce l’area. 

Per questi due giorni al parco dell’ex manicomio l’associazione ha dovuto affrontare le pene dell’inferno con il Comune di Rovigo che a detta dell’associazione la stava ostacolando. 

Prima infatti dovevano esserci i mercatini di Natale (LEGGI ARTICOLO), ma la parola “mercatini” aveva allertato l’assessore al commercio Luigi Paulon che ha sostenuto che la manifestazione organizzata da I luoghi dell’abbandono all’ex ospedale psichiatrico di Granzette non avrebbe rispettato la LR10 art.7 comma 3 (LEGGI ARTICOLO). L’associazione ha approfondito la questione e si è convinta che non doveva fare domanda alcuna essendo un’apertura straordinaria finalizzata ad una raccolta fondi senza la grande affluenza dell’inaugurazione. Il Comune rimase convinto della sua posizione, l’assessore Paulon ad una settimana dall’evento, spiegò come al Comune non fosse ancora arrivata alcuna richiesta dall’associazione I luoghi dell’abbandono per gli appuntamenti di Natale al OPPark di Granzette (LEGGI ARTICOLO). L’associazione certa della bontà della sua posizione confermò l’appuntamento per l’1 e il 2 dicembre di Allegria di Natale (LEGGI ARTICOLO). Questo fino al 30 di novembre quando questura e polizia municipale hanno chiamato Devis Vezzaro in qualità di presidente che ha ricevuto dalla polizia municipale la diffida a realizzare l’evento (LEGGI ARTICOLO). 

Vezzaro non si è intimorito e come da programma ha aperto il parco ed i visitatori hanno risposto positivamente: “l’apertura dell’ex manicomio è riuscita perfettamente senza intoppi, d'altra parte qualcuno forse si è reso conto dell'ennesimo errore a non collaborare e a lasciarci lavorare” afferma Vezzaro che ha visto 190 persone sabato e circa 600 persone domenica “senza alcun intoppo” aggiunge il presidente.

All’interno del parco i visitatori hanno potuto visitare le bancarelle, ascoltare musiche natalizie, ammirare le esposizioni fotografiche e artistiche oltre ad aver incontrato due visitatori particolari: Andrea Vasumi e Rocco Gigolò, comici di Zelig. 
3 dicembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento