Condividi la notizia

Nessuna richiesta, nessuna attività programmata. Il Vescovo rimane fuori, come chiunque altro

ISTRUZIONE PORTO TOLLE (ROVIGO) Fabio Cusin, dirigente dell’istituto comprensivo, scrive al vescovo di Chioggia monsignor Adriano Tessarollo rispetto alla sua presenza all’interno della scuola durante la visita pastorale. L’assessore regionale Elena Donaz

0
Succede a:

Non ha fatto richiesta, non è stata concordata nessuna attività con gli studenti o con i docenti. Il preside, nel rispetto della aconfessionalità dell'istituto scolastico ha lasciato alla porta Adriano Tessarollo, Vescovo della diocesi di Chioggia. La decisione del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Porto Tolle Fabio Cusin ha fatto discutere, ma il non ritenere opportuna la visita del vescovo di Chioggia Adriano Tessarollo all’interno della scuola è un pensiero del prelato, non del dirigente. Proprio per questo Cusin spiega le motivazioni tramite una lettera diretta al Vescovo per cui lui, come sarebbe capitato a chiunque altro, è rimasto fuori dalla porta.

Nel frattempo arriva il contributo dell’assessore regionale all’Istruzione Elena Donazzan per monsignor Tessarollo: “Trovo questa scelta assurda, illogica, figlia di un laicismo estremo e fazioso. Un Vescovo impegnato in una visita pastorale in un territorio, che aveva già incontrato istituzioni, lavoratori, famiglie, fedeli e non, non rappresentava di certo un pericolo per la laicità della scuola italiana. Questo dirigente scolastico ha arbitrariamente imposto la propria posizione, estromettendo da una scuola pubblica un alto rappresentate della Chiesa Cattolica"

Articolo di Giovedì 6 Dicembre 2018

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it