RICONOSCIMENTI ADRIA L’amministrazione del sindaco Omar Barbierato premia pubblicamente il coraggio di Namik Shemuni, ma dimentica il concittadino Eddi Tromboni autore anch’egli di un gesto eroico in occasione di un incidente stradale

Due pesi e due misure, per dimenticanza

Baccaglini VW Service
L’ex candidato sindaco Lamberto Cavallari prova a fare il pompiere dopo le polemiche scatenatesi ad Adria per la premiazione di Namik Shemuni, dimenticando però di dare medesimo riconoscimento ad Eddi Tromboni (LEGGI ARTICOLO) che intervenne, salvando la vita ad una ragazza in Canalbianco, in seguito ad un incidente stradale. Era il 4 febbraio 2018.
Lamberto Cavallari si scusa per la dimenticanza dell'amministrazione, "Non ne ero a conoscenza" afferma



ADRIA (Rovigo) – Polemica ad Adria dopo la premiazione di Namik Shemuni (LEGGI ARTICOLO), 55 anni, ex candidato consigliere comunale nella lista Siamo Adria in appoggio ad Omar Barbierato sindaco (LEGGI ARTICOLO) per la dimenticanza di fare altrettanto nei confronti dell’adriese Eddi Tromboni.

"Gridava aiuto, aiuto, non so nuotare. Era disperata". Eddi Tromboni, 41 anni, di Adria, dipendente delle Cartiere del Polesine, divenne infatti eroe vero, in pochi istanti, ma non ha ricevuto alcun riconoscimento pubblico (LEGGI ARTICOLO). Tromboni, 41 anni, salvò dalle gelide acqua del Canalbianco una 26 enne di Fornaci.

Prova a smorzare la polemica il consigliere di minoranza, ex candidato sindaco, Lamberto Cavallari. “Chiaramente nessuna volontà di escludere Eddi Tromboni, semplicemente non ero a conoscenza del mancato riconoscimento, me ne scuso personalmente e ringrazio chi l’ha prontamente segnalato – spiega – Come ho detto ieri nel corso della premiazione di Namik di fronte a questi gesti non conta né la nazionalità, né la religione né il credo politico ma solo il grande gesto di generosità che viene compiuto mettendo in pericolo la propria vita”.

“Sono cittadini di Adria che compiono gesti di cui tutti noi possiamo andare fieri, e a cui Adria deve dare il giusto riconoscimento, chiederemo pertanto al sindaco di attivarsi – conclude Cavallari – Non ho dubbi, infatti, che sia la maggioranza che la minoranza saranno d’accordo nel porre rimedio a questa mancanza”.
9 dicembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento