IL CASO ROVIGO Una Giustizia c’è. Il caso di Eleonora Gavazzeni si chiude, Am Trust Europe Limited e I Lloyd's dovranno versare subito 5,1 milioni di Euro all’Ulss 5 Polesana

Le assicurazioni devono pagare tutto l’importo stabilito dal Giudice 

Baccaglini VW Service

Non volevano onorare la sentenza emessa dal Tribunale di Rovigo (LEGGI ARTICOLO)  dopo una prima risposta arrivata con il clamore mediatico sollevato da Le Iene di Italia 1, la famiglia di Eleonora, la bimba nata tetraplegica, riceverà tutti i 5,1 milioni di Euro stabili dal Giudice e non i 3,4 milioni messi a disposizione nei giorni precedenti (LEGGI ARTICOLO).


 

ROVIGO - C’è un lieto fine ad una storia grottesca, c’è un diritto e c’è uno Stato. La vicenda della piccola Eleonora Gavazzeni aveva commosso l’Italia, la famiglia sul lastrico, l’Ulss 5 Polesana che non pagava nonostante una sentenza del Tribunale di Rovigo (LEGGI ARTICOLO), perchè le assicurazioni in un primo momento non volevano coprire i 5 milioni e 100 mila euro stabiliti dal Giudice a titolo di risarcimento, perchè i fatti risalgono al 2008. Una data antecedente al contratto assicurativo stipulato. Tecnicismi che alla famiglia e a chi soffre non interessano.

La piccola il 3 dicembre del 2008 nacque tetraplegica, secondo il Tribunale ci fu una responsabilità, 5 milioni e 100 mila euro l’indennizzo immediatamente esecutivo. Le Iene, la trasmissione di Italia 1, ha portato alla luce il mancato risarcimento alla famiglia, pur essendoci una sentenza. Un caso esploso ed arrivato fino in Parlamento.

“I Lloyd's (compagnia della dottoressa Cisotto chiamata a risarcire il danno, ndr) si impegnano a pagare tutti i sinistri indennizzabili a sensi di polizza. La quota relativa agli assicuratori dei Lloyd’s”  aveva sottolineato Vittorio Scala, country manager Lloyd's per l'Italia (LEGGI ARTICOLO), in ballo anche l’Am Trust Europe Limited, l’assicurazione dell’Ulss 5 Polesana. Nel frattempo nella casse dell’Azienda sanitaria erano arrivati 3,4 milioni di Euro (LEGGI ARTICOLO)  e non i 5,1 stabili dal Giudice. Ne è nata una sostanziale questione di principio sacrosanto.

La sentenza del Giudice è chiara, l’avvocato Mario Cicchetti  che assiste la famiglia Gavazzeni ha vinto la battaglia, dopo un reclamo alI’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni. Istituti che ora sono costretti a pagare tutta la somma all’Ulss 5 Polesana, Azienda sanitaria che nel più breve tempo possibile dovrà effettuare il bonifico alla famiglia. Caso chiuso, ma quello della tragedia umana rimane.

 

12 dicembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento