BERGANTINO (ROVIGO) Subentrato il tenente colonnello Mirco Caffelli al comando della pattuglia acrobatica nazionale,nella base aerea di Rivolto in provincia di Udine, presente anche il club polesano 

Invitati speciali al cambio di comando delle Frecce Tricolori 

Baccaglini VW Service

Un grande onore per il Club Frecce Tricolori Bergantino. Come tradizione, la cerimonia a terra è stata preceduta dal simbolico passaggio di consegne in volo; un evento che avviene soltanto in questa occasione e che quindi rappresenta una rarità del programma acrobatico delle Frecce Tricolori.

I due piloti, assieme al resto della formazione, hanno effettuato una serie di evoluzioni fino ad arrivare al momento in cui il tenente colonnello Caffelli si è separato dalla formazione, lasciando i gregari al comando del maggiore Farina, nuovo Comandante della Pattuglia acrobatica nazionale


RIVOLTO (UD)  - Una delegazione di rappresentanza del “Club Frecce Tricolori Bergantino”, guidata dal presidente Giorgio Ravelli e dal socio onorario generale di brigata (ris) carrista Guglielmo Gustato è stata invitata nei giorni scorsi dal 313° Gruppo addestramento acrobatico – Pattuglia Acrobatica Nazionale “Frecce Tricolori”, ad assistere sulla base aerea di Rivolto (Ud) sede di Reparto, alla suggestiva cerimonia del cambio di comando tra il tenente colonnello Mirco Caffelli, comandante uscente, e il maggiore Gaetano Farina, subentrante.

Alla cerimonia, presieduta dal generale di divisione aerea Silvano Frigerio, comandante delle forze da combattimento e della 1^ Regione Aerea, hanno partecipato le massime autorità civili e militari della Regione Friuli Venezia Giulia.

Nelle parole del suo discorso di commiato, il tenente colonnello Caffelli è riuscito a condensare l’emozione dei numerosi anni trascorsi nelle fila della Pattuglia acrobatica nazionale, iniziati nel 2008 come gregario, poi come capo formazione e infine, dal 2016, quale comandante.

Nell’assumere il comando, il maggiore Farina, 23° comandante delle "Frecce Tricolori", nell’augurare ancora maggiori fortune al suo predecessore e ringraziare i vertici della forza Amata che hanno voluto affidargli questo prestigioso incarico, ha voluto sottolineare la grande professionalità degli uomini che si appresta a comandare quale presupposto imprescindibile per l’assolvimento della missione del 313° Gruppo addestramento acrobatico. 

Il generale Frigerio, nel suo intervento al termine della cerimonia, nel riferirsi alle Frecce Tricolori, le ha definite “una squadra coesa, come vuole essere l’intera forza armata, al servizio del Paese” richiamando così il compito principale della Pattuglia acrobatica nazionale

Il 313° Gruppo addestramento acrobatico con sede a Rivolto, dipende dal Comando squadra aerea per il tramite del comando Forze di combattimento, è il Reparto dell’Aeronautica Militare cui è stato affidato il compito di rappresentare i valori, le competenze e la capacità di fare squadra dell’intera Forza Armata.

Al termine della cerimonia la delegazione del “Club Frecce Tricolori Bergantino”, ha ringraziato le rappresentanze di comando della case per l’importante opportunità concessa.

I saluti di commiato e le foto di “rito” davanti ai velivoli delle “Frecce Tricolori” suggellava questo intenso ed emozionante incontro.

 

 

29 dicembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento