MUSICA BADIA POLESINE (ROVIGO) Celebrato il Natale con bambini cinesi ed italiani che hanno messo in risalto il talento per il canto

Mille voci insieme, il canto unisce i ragazzi 

Baccaglini VW Service

La bella iniziativa è stata resa possibile grazie a “Musica al centro Santa Rita” e alla scuola di Lingua internazionale di Rovigo in occasione di “Mille voci insieme per celebrare il Natale”


BADIA POLESINE (RO) - Se la chiesa di Badia per una notte è diventata cinese vuol dire che il multicuralismo si può praticare con successo, specialmente investendo sui giovani.  Organizzato dalla scuola “Musica al centro Santa Rita” con la collaborazione della scuola di Lingua internazionale di Rovigo, in occasione di “Mille voci insieme per celebrare il Natale”, un gruppo di simpaticissimi ragazzi cinesi si è esibito con altri italiani mettendo in risalto un talento innato per il canto. All’evento hanno partecipato maestri e allieve delle due scuole riproponendo brani della tradizione orientale ed italiana. Le esibizioni del soprano Xiao Hong, del tenore Yang Shuo, del baritono Lu Yung Fen e del basso Huang Can, particolarmente apprezzate, hanno dato spessore alla kermesse. Il concerto ha confermato la crescita dalla realtà gestita dalla responsabile Agnese Zanetti che, da quasi dieci anni, coltiva il talento dei giovani musicisti locali. Nata nel 2009 con il Coro di Voci Bianche sostenuto dall’associazione Paola Bellucco la scuola “Musica al centro Santa Rita” oggi conta più di 60 allievi e rappresenta un importante riferimento nel il nostro territorio per l’educazione canoro/strumentale. Ottime  le performance di Elisa Baratella, voce angelica, del mezzo soprano Elena Rosolin, del pianista Luca Napolitano e di Stefano Sorodoc, allievo di soli 9 anni che parteciperà al prossimo Zecchino d’oro. 

Da segnalare, infine, le esibizioni di Lorenzo Fadin, Chiara Santato, Elena Salaro, Domitilla Zanetti, Alessandro Cucco, Eugenio Coletti e Beatrice Saretto. Quel che rimane dell’esperienza però è il ponte culturale che si è intrapreso  per permettere, complice il linguaggio universale  della musica, a realtà così diverse per costumi e tradizioni di avvicinarsi ed imparare a conoscersi e convivere nel reciproco rispetto.

U.M. Brasioli

 

 

31 dicembre 2018
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento