AMBIENTE ADRIA (ROVIGO) Massimo Barbujani contro il sindaco Omar Barbierato per non aver disposto alcuna misura di contenimento dei livelli di Pm10 

Da consigliere predica bene, da sindaco razzola male 

Baccaglini VW Service

Quando Barbujani era sindaco l’ha più volte chiamato “il predicatore” proprio per i suoi interventi da consigliere di minoranza. Omar Barbierato lo aveva infatti richiesto da consigliere comunale, ma oggi che è diventato sindaco non lo fa: non è stata adottata alcuna misura di contenimento dei livelli di Pm10. A farlo presente è Massimo Barbujani che aveva ricevuto a suo tempo, da sindaco, una interrogazione proprio da Barbierato 



ADRIA (RO) - “E adesso come affrontiamo il problema delle pm10?”. A porre la domanda è Massimo Barbujani, ex sindaco di Adria oggi consigliere comunale, che si rivolge all’attuale primo cittadino Omar Barbierato il quale il 2 novembre 2017 ha protocollato una interrogazione per conoscere quali erano le misure di contenimento dei livelli di concentrazione degli inquinanti nell'atmosfera adottate dal comune di Adria, mentre oggi non ha prodotto alcun atto in linea con l’interrogazione presentata. 

Barbierato con la collega Roberta Marangoni nel 2017 infatti aveva sollevato come ci fosse stata una percentuale altissima e preoccupante di sforamenti del livello di 50microgrammi per centimetro cubo segnalando un’aria scadente. Per questo avevano chiesto di adottare tramite ordinanza tutte le possibili misure di contenimento dei livelli di concentrazione degli inquinanti nell’atmosfera per la stagione. 

La situazione non è cambiata, anzi in questi ultimi giorni il livello di Pm10 segnalato dalla centralina Arpav segnala un’aria scadente: 77 microgrammi il 5 gennaio, 88 il 6, 66 il 7 ed infine 67 martedì 8 gennaio. A differenza di Rovigo, Adria però non rientra tra i comuni veneti che devono disporre l’ordinanza come richiesto dalla Regione. 

Resta il fatto per Barbujani che il sindaco Barbierato “sta disattendendo la sua stessa interrogazione. Parole, parole”. 

9 gennaio 2019
Studio legale Fois 468x60




Correlati:

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento