Condividi la notizia

TASSE

Anche Polesella sposta la prima rata dell’IMU relativa alla competenza comunale

Un segnale forte da parte di tutto il consiglio comunale di Polesella )Rovigo), spostato il termine per il versamento dell’IMU al 30 settembre. Il provvedimento è stato votato all’unanimità

0
Succede a:

POLESELLA (RO) - Si è tenuto lunedì 15 giugno alle ore 21  il primo consiglio comunale di Polesella dopo il periodo di lockdown alla presenza di tutti i consiglieri. Dopo la lettura e l’approvazione dei verbali della precedente seduta del 20 febbraio 2020, il consesso ha votato all’unanimità il differimento del termine per il versamento della prima rata relativa all’IMU 2020 di competenza comunale spostato al 30 settembre. 

Un provvedimento auspicato da tutto il consiglio per andare incontro alle esigenze dei cittadini e dalle imprese che sono state colpite dall’emergenza Covid-19. Il consiglio poi, udite le relazioni del comandante della polizia locale associata Silvio Trevisan e del responsabile della protezione dati, avvocato Andrea Camata, ha approvato all’unanimità il regolamento per la disciplina della videosorveglianza nel territorio dei Comuni della Polizia Locale associata con il testo integrato con le modifiche apportate dal Regolamento UE 679/2016. Approvato inoltre, sempre all’unanimità, il Progetto di “valorizzazione dei percorsi ciclo-pedonali già esistenti nella Provincia di Rovigo”, con lo schema di convenzione tra la Provincia di Rovigo – comuni, che vedrà realizzare, a Polesella, opere per 80.000 euro. Il Consiglio ha poi approvato la convenzione tra il Comune di Polesella e l’Università Popolare per l’educazione permanente per il periodo 01/01/2020 e il 31/12/2022 eleggendo poi, come rappresentanti comunali nel Consiglio direttivo dell’Università Popolare stessa Consuelo Pavani per la maggioranza e Lorena Rossin per la minoranza. Si è passati poi alla discussione della mozione presentata dal gruppo consigliare “Polesella Viva” avente per oggetto “interventi urgenti per emergenza sanitaria da Covid-19”. 

Il sindaco ha voluto presentare i vari interventi gestiti nell’ambito dell’emergenza e discutere, punto per punto, la mozione che ha considerato come stimolo propositivo per interventi che aiutino il paese. Il capogruppo di minoranza Emanuele Ferrarese ha dichiarato soddisfazione per il recepimento delle proposte che auspica saranno poi oggetto di una serie di provvedimenti concreti. Sul tema della convocazione telematica e le dirette streaming dei consigli, inoltre, il sindaco ha demandato ai capigruppo le valutazioni, dicendosi disponibile, come presidente del consiglio comunale, ad accogliere le proposte di modifica del regolamento che scaturiranno nel consesso. Si è poi discussa e approvata unanimemente la mozione presentata dal gruppo consigliare “Polesella Domani” avente per oggetto “Ripartiamo dopo il Coronavirus”, in cui si impegna la giunta a una serie di provvedimenti di natura economica e normativa e infine la vicesindaco Consuelo Pavani ha risposto all’interrogazione depositata dai consiglieri comunali del gruppo consigliare “Polesella Viva” in merito al funzionamento del Punto sanità, proponendo una collaborazione nell’interesse della buona operatività della struttura e dei servizi. Infine, il consiglio si è chiuso con la comunicazione del sindaco, ai sensi dell’articolo 21, comma 2, del vigente regolamento di contabilità, in ordine a prelievi dal fondo di riserva mediante deliberazioni di Giunta comunale n. 11 del 27.02.2020, n. 23 del 06.04.2020, n. 30 del 07.05.2020 e n. 35 del 08.06.2020. La seduta ha visto uno spirito costruttivo da parte dei due gruppi consigliari che sostanzialmente, al termine di discussioni franche, hanno concordato alcune analisi e soluzioni per dare un contributo fattivo alla ripartenza del paese dopo l’emergenza. 

Articolo di Martedì 16 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it