Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Nuova vita per il parco di San Rocco

Approvato il progetto definitivo per la sistemazione del parco e dell’esterno di San Rocco, una notizia farà piacere ai cittadini di Lendinara (Rovigo)

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) - È stato approvato il progetto esecutivo definitivo per la sistemazione della pavimentazione esterna e del parco della chiesa di San Rocco con Famedio dei 120 concittadini caduti nella prima guerra mondiale. Una notizia che farà piacere ai lendinaresi, per i quali la chiesetta antica di San Rocco (addirittura citata in una cronaca settecentesca del Malmignati) con annesso sacrario, è un patrimonio storico-culturale. Il giardino sarà riqualificato con alcuni interventi sul verde e l'installazione di arredi, offrendo ai visitatori dei pannelli informativi sul primo conflitto mondiale.

Il progetto comprende la realizzazione di un sentiero lungo il percorso naturale tra gli alberi, nel quale saranno realizzate due zone di sosta attrezzate con sedute, una in graniglia di marmo e cemento bianco, l’altra in legno teak. Alcuni nuovi arbusti saranno piantati nell'angolo nord-ovest del parco e nel sentiero saranno predisposti espositori con struttura a forma di leggio e pannelli grafici informativi. Nei lavori sarà posta cura per tutelare le radici del pluricentenario monumentale albero di San Rocco mentre, con la modifica al progetto originario, è stato previsto un intervento sulla pavimentazione esterna.

Anche per le modifiche rese necessarie per adeguamenti normativi, in ragione dell’emergenza Covid-19, e per quelle relative alla conduzione del cantiere, quali le attività di pulizia e sanificazione, la dotazione di idonei dispositivi di protezione e altro, i costi sono inevitabilmente lievitati. Rispetto al progetto di fattibilità tecnica ed economica approvato nel giugno 2018, che prevedeva un importo complessivo di poco meno di 87mila euro, di fatto saranno necessari circa 13mila euro in più. La spesa complessiva risultante sarà pertanto di 99mila 800 euro, coperti da un capitolo originariamente destinato alla sistemazione di via Canozio e ora impegnato per priorità su San Rocco. Va altresì ricordato che nel finanziamento dell’importo sono stati ricompresi i 60.200 euro stanziati dalla Regione Veneto nell’agosto 2019, nell’ambito della riprogrammazione delle economie derivanti dal Fondo europeo per lo Sviluppo e la Coesione per “Interventi di conservazione, fruizione dei beni culturali messa in rete e promozione di attività ed eventi culturali”.

Non saranno però realizzati alcuni interventi, come il restauro della porta d’ingresso alla chiesa ed il sistema espositivo all’interno della chiesa mediante l’installazione di due teche, che saranno oggetto di specifici progetti e successivi finanziamenti.

Ora la Soprintendenza ai beni architettonici dovrà pronunciarsi sulla variante mirata a realizzare percorsi accessibili e quello del Consorzio di bonifica Adige Po per la concessione idraulica necessaria.

Ugo Mariano Brasioli


 

Articolo di Mercoledì 17 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it