Condividi la notizia

PERSONALE ADRIA

Adria: più forza negli uffici del comune per sviluppare il turismo locale

Accorpati due settori per dare ancora maggiore potenza a quello che è l'argomento turismo, che contiene tante piccole azioni, che assieme possono fare la differenza per trasformare Adria (Rovigo) veramente nella porta del Delta

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - L’amministrazione civica, nell’ottimizzare l’andamento della macchina comunale, prosegue nelle azioni di riorganizzazione del personale dipendente.

“Per poter progettare seriamente lo sviluppo turistico di Adria si è resa necessaria una figura a tempo pieno, dedicata a rapportarsi con tutti i vari enti interessati. A cominciare ovviamente dal Parco del Delta ed alla cabina di regia dell'Ogd (organismo di gestione della destinazione) di cui Adria fa parte come componente, principali interlocutori di sviluppo turistico”.  

Esordisce l’assessore al turismo Andrea Micheletti, per poi delineare come sarà:  “Il lavoro fitto e continuo aspetta questo ufficio, in cui organizzazioni turistiche, operatori dedicati all’accoglienza turistica e promotori del territorio possano trovare risposte  già all’interno del comune stesso”. 

“Cultura e Teatro ne fanno parte integrante. Per questo abbiamo accorpato in un’unica competenza, tutto ciò che è riferibile al turismo di destinazione. Pertanto l’organico di riferimento sarà composto da ben 4 addetti, oltre ai 3 già storicamente operativi per le proprie competenze quali Urp, Gemellaggi, Eventi , Associazionismo, Sport, Pari Opportunità e Politiche Giovanili. A ben vedere -spiega l’assessore-tutte queste competenze si integrano per dare un’unica risposta".

"Riferibile all’intera domanda turistica della città. Un’azione che traduce operativamente la sinergia tra enti turistici e operatori del territorio, per sviluppare le nuove idee  provenienti dal tavolo del turismo, composto dagli operatori di interesse locali che contribuiranno a delineare una nuova immagine di Adria:porta del Delta”.

“Natura, cultura, emozioni e sport, saranno le peculiarità che confluiranno  in quella che sarà la nuova immagine turistica di Adria. Una città paragonabile ad uno scrigno prezioso, da aprire e tutto da  scoprire-commenta Barbierato-dove la cultura passa  attraverso migliaia di alunni che frequentano gli istituti scolastici del Delta".

Concludendo: "Realtà educativo-formative importanti come il Cipriani e il conservatorio statale, fucina di maestri del gusto, di cantanti lirici, direttori d’orchestra di fama internazionale come Nello Santi e un luogo come il teatro comunale che ha accolto anche artisti di musica leggera come i Genesis. –commenta il sindaco Omar Barbierato- Adria, una città di storia con i suoi musei,  la Fondazione Scolastica "Carlo Bocchi" con la sua preziosa raccolta di stampe. Una storia per la quale stiamo lavorando per valorizzare figure come il Cieco Groto, l’aviatore Umberto Maddalena e il poeta Marino Marin. Una storia arricchita dalle realtà sportive importanti, e dalle bellezze naturali paesaggistiche di cui Adria fa parte”
Articolo di Mercoledì 17 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it