Condividi la notizia

PESCA SPORTIVA

40 minuti di lotta e la gioia di aver catturato un siluro da 165cm a Bosaro

Non è un classico "mostro" da fiume, ma per i tre quindicenni è stata la loro più grande impresa dalla riva del Canalbianco in provincia di Rovigo

0
Succede a:
BOSARO (Rovigo) - Un pomeriggio di giugno come gli altri, con la bicicletta alla ricerca di una postazione comoda per pescare in pace, tra amici. Marco Rondina, Jacopo Tonziello e Marco Bittizocco si conoscono da quando avevano 6 anni e si sono ritrovati alle elementari. Oggi studiano in scuole diverse, Marco al liceo scientifico Paleocapa a Rovigo, Jacopo  all'istituto per geometri Bernini, Marco ad Este, ma appena possono pescano insieme, come abitualmente fanno dall'età di 10 anni.

Per Jacopo la pesca è diventato lo sport preferito, mentre per Marco Rondina il cuore è rossoblu, è infatti un rugbista dell'Under 16 della Monti a Rovigo.

Mercoledì 17 la grande avventura: nel primo pomeriggio, dopo circa mezzora di pesca con tecnica spinning, ad esca artificiale, la canna di Marco Rondina comincia a strappare: "ha abboccato!". Un esemplare di siluro europeo non grandissimo, ma comunque di oltre 30 kg, per 165cm di lunghezza, impegnativo per la cattura, dopo circa 40 minuti di combattimento è diventata l'ambita preda dei tre quindicenni che, al settimo cielo, non sono riusciti a trattenere la soddisfazione.

Per loro rappresenta la maggiore cattura da giovani pescatori. Il gruppo di amici di Bosaro sono appassionati dalla pesca dall'eta di 10 anni ed hanno ricevuto i complimenti da amici e genitori per l'esemplare pescato nel pomeriggio.

 
Articolo di Mercoledì 17 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it