Condividi la notizia

ECCELLENZE

Un riconoscimento internazionale che arricchisce la bacheca dell’azienda polesana

Tre Stelle dal Superior Taste Award 2020 per IDB-Borsari di Badia Polesine (Rovigo) per il Panettone e Pandoro classico

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – La nota industria dolciaria Idb Borsari di Badia si è vista assegnare le Tre stelle dall’International taste institute di Bruxelles per il panettone e il pandoro realizzati. Un riconoscimento internazionale che arricchisce la bacheca della pluripremiata azienda Polesana e che emerge da una competizione svolta fra oltre 800 produttori di tutto il mondo valutati alla cieca da una giuria composta da oltre 200 chef (v. foto) e sommelier di ben 15 associazioni europee. Dei 1510 prodotti valutati, soltanto 325 hanno ottenuto il massimo riconoscimento, ovvero le Tre stelle superior taste award, che la commissione ha assegnato al panettone e al pandoro classici realizzati dallo staff di Andrea Muzzi; un punteggio superiore a 90, che equivale al giudizio: Gusto eccezionale. 

Ovviamente soddisfatto il patron Andrea Muzzi, tanto più che l’attestato arriva in un periodo certamente difficile per le conseguenze del Covid ma che costituisce una spinta al rilancio. Andrea Muzzi, amministratore delegato del gruppo, ci ha confidato che il risultato lo onora ma costituisce un riconoscimento al valore dei prodotti Made in Italy e alla qualità prodotta dal suo Gruppo, oggi riconosciuta in tutto il mondo con crescite continue di vendita. “Vero è, commenta Andrea, che la qualità è l’unica arma che ci fa rimanere in un mondo in cui si parla solo di prezzi, perciò questo riconoscimento avvalora la filosofia del nostro progetto iniziale, cioè quello che da trent’anni ci stimola a produrre solo prodotti di qualità”.

Per la cronaca, l'Industria dolciaria Borsari è leader nella produzione di lievitati da ricorrenza nel segmento premium, con due laboratori di produzione dei lievitati e con un'azienda storica a Falconara per il torrone e cioccolato. È altresì l’unico gruppo italiano che produce intrecciando la cosiddetta tecnica Lombardo-Piemontese (quella per intenderci dei biscotti e del panettone) con quella Lombardo-Veneta (quella del pandoro, degli zaletti, ecc.) e, con i sui diversi marchi fra i quali la storica Golfetti di Badia, sforna oltre 550 articoli suddivisi in oltre 15 ricette, 55 varianti di gamma e ben 12 diverse grammature. Sono ben cinque i punti a gestione diretta in Italia tra cui l'Emporio Borsari di Badia. 

Il gruppo aziendale che fa capo alla Idb-Borsari, viene distribuito in oltre 62 Paesi, ma Andrea non si siede sugli allori e fa sapere che si dovrà lavorare parecchio affinché: “… tutte le nostre caratteristiche siano recepite ed apprezzate”. Oltre alla riconosciuta bontà dei prodotti, la sfida futura sarà rappresentata dal riconoscimento per la soddisfazione, la qualità del servizio, l'organizzazione, l'etica e la sostenibilità: tutti valori aziendali. “Agli chef sommelier e ai ristoratori vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà, per il periodo difficile che or ora stiamo superando, con l'auspicio che si possa tornare presto a modelli di lavoro soddisfacenti per tutti” aggiunge con sincero calore umano Muzzi.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Giovedì 18 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it