Condividi la notizia

REGOLAMENTO ADRIA

Micheletti: Anche sul tema regolamenti l'opposizione teme questa maggioranza compatta

Dopo la terza commissione consiliare l'assessore Andrea Micheletti ha bacchettato i consiglieri di minoranza Giorgia Furlanetto e Sandro Gino Spinello (Rovigo) che sembra non abbiano voluto collaborare per la discussione di tre regolamenti

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Decoro, gestione rifiuti e gestione beni comuni, sono i tre regolamenti che sono stati trattati in terza commissione consiliare, convocata il 22 giugno dal presidente Michele Casellato.

Il regolamento del decoro urbano e per la tutela della civile convivenza tra i cittadini, il regolamento comunale sulla gestione del ciclo dei rifiuti e il regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura, la rigenerazione e la gestione condivisa dei beni comuni urbani rappresentano importanti strumenti per rendere la città più bella e fruibile da parte di tutti i cittadini.

“Dispiace che, ancora una volta, l'opportunità di instaurare un confronto democratico e libero da pregiudizi non sia stata colta dai consiglieri di opposizione, (Spinello e Furlanetto) che hanno nuovamente adottato un comportamento strumentale e calcolatamente dilatorio”. Spiega l’assessore Andrea Micheletti.

Infatti: “I consiglieri di opposizione, hanno approfittato dell'apertura fatta dal presidente Michele Casellato, con lo slittamento della commissione in ora serale (alle ore 21 invece delle ore 18) per permettere al consigliere Sandro Gino Spinello di prendere parte ad una riunione di partito, per polemizzare su presunte mancanze procedurali e vizi di forma”.

“Un comportamento usato come pretesto per abbandonare l'aula, che si traduce nel dare più importanza alle azioni di partito invece di sedersi ad un tavolo di confronto convocato per migliorare l’erogazione di servizi pubblici alla collettività. Un’occasione volutamente mancata, da parte dell’opposizione, che poteva trovare negli strumenti democratici, le ragioni sufficienti per far valere le proprie motivazioni, anziché optare per azioni studiate a tavolino a fini mediatici. Un modo di agire che conferma quanto l’opposizione tema questa maggioranza che in maniera compatta lavora per i propri cittadini e non per i sondaggi elettorali”. Conclude l’assessore Micheletti.
Articolo di Mercoledì 24 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it