Condividi la notizia

TRIBUNALE

Maltrattamenti agli anziani dell’Iras, in quattro a processo 

Dei nove indagati cinque escono di scena, l’indagine della Squadra Mobile della Questura di Rovigo aveva scosso la città, dei reati contestati ne risponderanno in quattro

0
Succede a:

ROVIGO -  Vanno a processo in quattro per la bufera all’Iras di Rovigo di via Giacomo Giro, nel reparto di non autosufficienti, che ospita anziani con difficoltà anche psichica. Una indagine particolarmente complessa che aveva condotto la Squadra Mobile della Questura di Rovigo (LEGGI ARTICOLO), installando all’interno delle telecamere nascoste.

L’accusa è di maltrattamenti, con l’aggravante perchè le persone offese non sono autosufficienti. Insulti, violenza, ed umiliazioni nei confronti degli anziani ospiti della struttura.

GUARDA IL VIDEO

Escono invece di scena 5 operatori, il giudice Raffaele Belvederi ha deciso nei loro confronti il non luogo a procedere.

Squadra Mobile che ha lavorato 24 ore su 24, coordinata dal pubblico ministero Maria Giulia Rizzo, su un caso che ha scosso la città, intercettazioni ambientali che hanno coinvolto 9 indagati. C’è da dire che i direttore della struttura da subito aveva preso le distanze da quanto accaduto, dando la massima collaborazione agli inquirenti (LEGGI ARTICOLO). 


 

Articolo di Mercoledì 24 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it