Condividi la notizia

DECRETO RILANCIO

Superbonus 110% per il condominio [VIDEO]

L'amministratore condominiale Nello Piscopo illustra il progetto di ristrutturazione a costo zero per un palazzo in Corso del Popolo a Rovigo. 800mila euro di lavori per 30 appartamenti su 8 piani

0
Succede a:
Aniello Piscopo davanti al condominio che verrà ristrutturato a costo zero per i proprietari
ROVIGO - Lo strumento rivoluzionario dell'Ecobonus Superbonus al 110%, con credito d'imposta cedibile, è già stato presentato dal commercialista di Rovigo (LEGGI ARTICOLO) Nicola D'Orazio.

Con Aniello Piscopo, per tutti Nello, titolare dello studio di gestioni condominiali Piscopo, affrontiamo la questione dei condomini, ovvero quel numero di unità immobiliari contenute all'interno dello stesso fabbricato. Proprio la definizione di condomio, per lo strumento di incentivazione alle ristrutturazioni edili con salto di classe energetica, è spiegato da Piscopo secondo la definizione del legislatore, con non poca sorpresa. E' condominio infatti anche una porzione di casa accostata ad un'altra, oppure contenuta all'interno di un fabbricato più grande. Diventano condominio isomma anche le due case accostate oppure quel fabbricato diviso in due unità, una al piano terra ed l'altra al primo piano.


Non è una sottigliezza, ma al momento, la definizione di condominio consente al proprietario di poter richiedere il beneficio del Superbonus non solo ed esclusivamente per la prima casa. "In attesa di ricevere le norme attuative in fase di conversione in Legge dell'attuale Decreto Rilancio - spiega Piscopo - mi aspetto che si vada verso una interpretazione estensiva dello strumento, attualmente comunque i proprietari di unità immobiliari in condominio possono benefiare del credito d'imposta al 110% anche se l'unità è affittata o se non è la loro casa di abitazione primaria".

Piscopo presenta il caso di un condominio in Corso del Popolo, un complesso di 30 appartamenti suddivisi in 8 piani con degli spazi commerciali al piano terra. Proprio quell'edificio beneficerà, a partire dal prossimo anno, di circa 800mila euro di lavori che lo trasformeranno, dal punto di vista estetico, ma soprattutto energetico funzionale.

Nuove finestre dappertutto, nuovi portoni, nuove vetrate per i negozi, cappotto coibentante su tutte le facciate, nuova copertura, nuovi impianti di riscaldamento, impianti solari per produrre l'energia elettrica condominiale ed azzerare i costi per i condomi. Un cantiere importante che, per i proprietari, sarà completamente a costo zero. Lo studio Piscopo infatti cedrà il beneficio al 110% del credito dei singoli condomini ad un general contractor che si occuperà di tutta la realizzazione dell'opera.
Articolo di Sabato 27 Giugno 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Rubriche

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it