Condividi la notizia

PIANIFICAZIONE REGIONALE

Graziano Azzalin: “Ptrc, riconosciuto l’errore sull’ex Centrale di Porto Tolle. Corazzari assessore inadeguato”

Dopo l'approvazione in consiglio regionale dello strumento urbanistico del Ptcr il consigliere regionale che ha sollevato il caso precisa: "Una brutta figuraccia"

0
Succede a:
VENEZIA - Sulla vicenda della cartografia del Ptrc del Veneto, il piano territoriale regionale di coordinamento, al voto in consiglio regionale, approvato ieri (LEGGI ARTICOLO), ritorna il consigliere Graziano Azzalin (Pd) che ha segnalato l'anomalia la scorsa settimana durante la seduta del voto, poi rinviato (LEGGI ARTICOLO): “Se non bastano quattro zampe per essere un cavallo, va detto con altrettanta nettezza che non basta sedere a Palazzo Balbi per pensare di essere un assessore. Se la legislatura non fosse in scadenza sarebbe stato doveroso chiedere le dimissioni di Corazzari, che si è dimostrato totalmente inadeguato”. È quanto ha dichiarato Graziano Azzalin a proposito del pasticcio sull’ex Centrale di Porto Tolle nel Ptrc corretto in corsa dalla maggioranza.

“Se fosse stato tutto a posto, come sostiene Corazzari non ci sarebbero stati né l’emendamento correttivo né un ordine del giorno, che ho sottoscritto, con cui si impegna la Giunta a perfezionare la programmazione. Quell’impianto è in via di dismissione e lì dovrà sorgere un villaggio turistico, stop. Saremo anche innamorati della programmazione, ma è uno strumento fondamentale per far vivere meglio i cittadini sulla base di analisi e valutazioni. Dopo questa figuraccia, magari, se ne sarà convinto anche l’assessore”.
Articolo di Mercoledì 1 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it