Condividi la notizia

VIABILITA' ADRIA

Baruffaldi e Beltrame chiedono le dimissioni del sindaco Omar Barbierato: "Basta disastri e basta bugie" [VIDEO]

Giovedì 2 luglio i consiglieri comunali della Lega sono stati in Veneto Strade con una rappresentanza dei residenti del Passetto ed è stato loro confermato dal direttore Silvano Vernizzi che la terza corsia è competenza del comune di Adria (Rovigo)

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Tuoni e fulmini in località Passetto ad Adria. I consiglieri comunali del gruppo Lega, Paolo Baruffaldi ed Emanuela Beltrame, dopo l'anticipazione (LEGGI ARTICOLO) che non ci sarà alcuna terza corsia da parte di Veneto Strade e la rampa mai inaugurata dall'amministrazione comunale, chiedono a gran voce le dimissioni del sindaco Omar Barbierato; a detta loro per aver raccontato bugie ai propri cittadini, oltre ad aver speso 70.000 euro per un'opera inutile e pericolosa per la quale confidano che non venga aperta al traffico veicolare. 


"Abbiamo accolto l'invito del sindaco - spiega Emanuela Beltrame - e abbiamo deciso chiedere appuntamente a Veneto Strade, che ce lo ha concesso, e siamo andati a colloquio con il direttore generale Silvano Vernizzi con una rappresentanza dei residenti di località Campelli per capire la situazione direttamente con il soggetto interessato". "In primo luogo abbiamo appreso che il sindaco ad oggi non ha chiesto alcun incontro con Veneto Strade, ma soprattutto che la competenza della terza corsia è una idea ed una responsabilità tutta in capo all'amministrazione comunale; tutto il contrario di quanto dichiarato una settimana fa (LEGGI ARTICOLO)". 

"In buona sostenza - dichiara il consigliere comunale Paolo Baruffaldi - nessuno impediva al comune di Adria di sistemare il ponticello Bresega, anzi, la rampa è una soluzione alternativa dell'amministrazione comunale di Barbierato che non voleva sistemare il ponticello, ma è stato scelto di fare questa opera che è costata la bellezza di 70.000 euro e che ad oggi è chiusa". "Per la terza corsia dovrà essere il comune a espropriare terreno per crearla, oltre a chiedere il permesso a Veneto Strade di allargare il ponte poco prima della rampa venendo da Adria. Stiamo parlando di tempi veramente lunghi". 

Sottolineando: "Per questo motivo chiediamo le dimissioni immediate del sindaco Omar Barbierato e che chieda scusa ai cittadini per aver raccontato bugie e soprattutto aver buttato via dei soldi per un'opera che in questo momento è solo pericolosa e che speriamo resti chiusa. L'amministrazione di Barbierato si impegni a sistemare il ponte, oppure vada a casa, ci pensarà chei arriverà dopo di lui". 
Articolo di Giovedì 2 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it