Condividi la notizia

VIABILITA’

Una storia infinita

Bisognerà ancora aspettare per vedere l’inizio dei lavori sul cavalcavia di Crocetta (Rovigo) per la sistemazione della struttura, che dal 13 dicembre 2018 è divenuto la croce per chi transita per e da Canda  

0
Succede a:

BADIA POLESINE (RO) – Se come affermavamo nell’articolo del 9 ottobre 2019, parlando del cavalcavia di Crocetta dopo l’incontro avvenuto a Mestre il 6 settembre precedente fra il consigliere Laruccia ed i  Tecnici sembrava: “… di aver così trovata la quadra definitiva e, seppur con un supplemento di pazienza, al disagio degli automobilisti …”, beh c’eravamo sbilanciati in  un incauto ottimismo. Infatti, a tutt’oggi, il danneggiamento che il manufatto ha subito nell’ottobre 2018, nonostante i 199.788,39 euro richiesti all’assicurazione, aspetta una soluzione.

Bisognerà ancora aspettare per vedere l’inizio dei lavori sul cavalcavia di Crocetta per la sistemazione della struttura, che dal 13 dicembre di quell’anno è divenuto la croce per chi transita per e da Canda con un senso unico alternato che obbliga a soste indesiderate e spesso immotivate ai veicoli in transito.

La vicenda ha fatto capolino lunedì sera durante la seduta del consiglio comunale quando la parlamentare e vicesindaco Antonietta Giacometti ha dato lettura di una comunicazione “Appena arrivata” relativa al problema del cavalcavia sulla Transpolesana, a pochi passi dalla frazione e dalla sua area artigianale. “Sono state numerose le nostre e le mie personali pressioni sulla necessità dell’intervento - ha puntualizzato l’onorevole della Lega - ma proprio nelle scorse ore ho ricevuto una comunicazione con la previsione dei tempi d’inizio lavori e sulla procedura in corso. La settimana prossima - ha informato - ci sarà una riunione per definire la convenzione con cui la Provincia affiderà̀ l’incarico ad Anas per svolgere il progetto e l’appalto dei lavori. La convenzione sarà̀ poi inoltrata alla direzione generale per l’approvazione e la necessaria conferma. Il ripristino avverrà all’interno degli accordi quadro che ogni compartimento ha a disposizione per la realizzazione dei progetti e interventi di manutenzione straordinaria di ponti e viadotti, oltre la quota dell’assicurazione già̀ riconosciuta alla Provincia. “Il cantiere potrà avere inizio entro marzo 2021 o forse anche prima – come ha riportato la Giacometti – dovendo prevedere i tempi del progetto e il bando per la gara appalto”.

Gli automobilisti pertanto dovranno pazientare ancora, con la consolazione tutta italiana che perlomeno l’iter non si è fermato. Anche Anas avrebbe ribadito il proprio impegno precisando però che il cavalcavia di sovrappasso alla statale è tuttora in gestione alla Provincia di Rovigo, anche se già a dicembre 2019 l’Anas ha dato la propria disponibilità a prendere in gestione le opere strutturali di scavalco alla statale ma la procedura tecnico-amministrativa che prevede preliminarmente la trasmissione della documentazione in possesso dei rispettivi attuali gestori non è conclusa. Solo una volta finalizzate le consegne l’Anas potrà intervenire con gli interventi di manutenzione laddove necessario, perciò anche sul cavalcavia di Crocetta, al fine di risolvere il disagio.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Giovedì 2 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it