Condividi la notizia

TRIBUNALE

Stefano Bettarello: in primo grado vince la Rugby Rovigo 

Dopo essere stato sollevato dall’incarico l’ex direttore sportivo dei Bersaglieri aveva fatto causa alla Rugby Rovigo Delta, il Giudice del Lavoro ha dato ragione alla società, ma c’è l’eventualità che si vada in Appello

0
Succede a:
Stefano Bettarello

ROVIGO - A marzo 2018 era stato sollevato dall’incarico dal presidente pro-tempore Nicola Azzi, e l’ex direttore sportivo Stefano Bettarello aveva portato in Tribunale la società di viale Alfieri, attualmente guidata dal patron Francesco Zambelli.

Un licenziamento in un momento cruciale della stagione, con l’avvicinarsi dei playoff e dei rinnovi contrattuali. Un vero fulmine a ciel sereno.  Stefano Bettarello aveva assunto il ruolo di direttore sportivo nella stagione 2015-2016, una stagione trionfale per i colori rossoblù, con la conquista dello scudetto.

Per lui fu un ritorno, negli anni 80’ aveva lasciato Rovigo per il Benetton Treviso, il mediano d’apertura della Nazionale Italiana fu anche il primo a vestire la maglia dei Barbarians. Numeri e leggende che si tramandano di padre in figlio, il padre Romano conquistò sette scudetti e collezionò 340 presenze con la maglia rossoblù. Per questo il caso Bettarello a Rovigo ha fatto parecchio rumore, anche se le parti in causa hanno cercato di evitare “troppa pubblicità”.

“Primo tempo” in favore della Rugby Rovigo Delta, il Giudice del Lavoro del Tribunale ha rigettato le richieste di Stefano Bettarello assistito dall’avvocato Elisabetta Ponzetti (figlia di Ercole Ponzetti, l’ex presidente dei Bersaglieri scomparso nel 2011). La società del presidente Zambelli ha vinto, gli avvocati Sabatino Vaccarelli di Roma, e Giulia Silvestri del foro di Rovigo, hanno ottenuto in primo grado anche il riconoscimento del pagamento delle spese da parte del querelante.

La Sentenza è appellabile, Stefano Bettarello aveva chiesto anche il rinascimento dei danni d’immagine, oltre al pagamento del contratto fino a fine stagione. Probabilmente ci saranno margini di manovra per l’avvocato Ponzetti per valutare un eventuale ricorso, la questione potrebbe non chiudersi con la Sentenza del 29 maggio.

Giorgio Achilli

Articolo di Venerdì 3 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it