Condividi la notizia

POLITICA PORTO VIRO

Roberto Luppi: L'amministrazione comunale di Porto Viro si deve impegnare di più

L'ex assessore di Porto Viro (Rovigo) ritorna sull'avanzo di bilancio 2019 e sugli aiuti che devono essere dati alle attività e partite iva, oltre che alle famiglie nel periodo post emergenza

0
Succede a:
PORTO VIRO (Rovigo) - "Mi stupisce ancora questa amministrazione guidata dal sindaco Maura Veronese e dal vice sindaco Doriano Mancin, quest'ultimo, con delega al bilancio, che a fronte di un avanzo di amministrazione di 2.027.000 euro (duemilioniventisettemilaeuro), non siano stati impegnati". Così l'ex assessore Roberto Luppi, che attacca la maggioranza di Porto Viro. 

"Questo "tesoretto" risulta dal rendiconto. Credo che il bilancio del comune deve tendere al pareggio, un modesto avanzo di amministrazione può dare più sicurezza nella gestione, ma le dimensioni dell'avanzo 2019, di oltre 2 milioni di euro, come, peraltro quello degli anni precedenti é del tutto anomalo. Significa soltanto che i cittadini di Porto Viro pagano per imposte, tasse e servizi ben più di quanto é necessario a finanziare le spese del comune. Vista l'entità dell'avanzo di amministrazione, mi attendevo una riduzione di aliquote e tariffe, per riequilibrare il divario fra le impostazioni fiscali e le necessità di spesa del comune. Nulla di tutto questo". 

Aggiungendo poi: "Sono consapevole, della crisi generata dal Coronavirus, ma questo non può essere usato come scusa per evitare di portare a termine le vostre promesse fatte in campagna elettorale. 
Qualcosa è stato realizzato, grazie alla ditta Finpesca, che sta raddoppiando la sua attività commerciale, e da circa un mese, con gli oneri a scomputo della ditta, hanno contribuito a realizzare un parcheggio ad uso pubblico per mezzi pesanti, auto e varie asfaltature, per una spesa di circa 430mila euro in via delle Industrie". 

"Bisogna fare di più, i cittadini ne hanno diritto, soprattutto in questo periodo. L'elenco di chi necessità di queste somme é lungo: "famiglie bisognose, commercianti, artigiani, liberi professionisti, partite iva che stanno cercando di tenersi in attività tra mille problemi economici con mutui, affitti e spese varie da pagare".

Proseguendo: "E poi frazioni abbandonate al degrado che si trovano con mille problemi di viabilità, sicurezza stradale, sfalcio dell'erba su cigli e parchi, strade da asfaltare, ponte della Gramignara chiuso da oltre un anno, piscina della cittadella dello sport chiusa, rotatoria di via Mantovana e via Torino in stato di precarietà mostruoso, campo sportivo di calcio con i vari spogliatoi da finire alla cittadella dello sport, sistemazione degli spogliatoi, rete di recinzioni e vari lavori nel campo sportivo località Donada".

"Il comune di Porto Viro non può permettersi di avanzare milioni di euro, come somme libere che si potevano utilizzare a piacimento per tutti i lavori e servizi elencati. Tanti proclami e promesse fatte in campagna elettorale, ma nei fatti non hanno fatto niente e soprattutto hanno distribuito poco o niente in termini di aiuti economici concreti". 

Concludendo: "Visto che entro il 31 luglio é prevista l'approvazione in consiglio comunale delle tariffe Imu e Tari per l'anno 2020 e in previsione di ciò e del cospicuo ammontare dell'avanzo di  amministrazione, auspico, ma ho dei grossi dubbi, che la giunta Veronese abbia previsto delle riduzioni pensate per le attività produttive che hanno economicamente molto sofferto per l'emergenza sanitaria. Riduzioni che non dovranno essere irrisorie e soprattutto pensate sul lungo periodo, non contingentate ai 2/3 mesi di chiusura, ma ad esempio come ha fatto il comune di Rovigo (e anche altri comuni della Provincia) con un stanziamento di 475 mila euro per la riduzione della Tari in favore alle imprese. Invece sull'Imu azzeramento totale per proprietari di negozi, fino a 250 mq sfitti da 6 mesi e riaffittati. 
Articolo di Martedì 7 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it