Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Monica Gambardella mantiene alta l'attenzione sui problemi di viabilità a San Bortolo

La consigliera comunale ha ottenuto rassicurazioni dall'assessore ai lavori pubblici di Rovigo: sarà costruita l'opera di collegamento tra via Concilio Vaticano II e via Fermi

0
Succede a:
ROVIGO - Il comitato dei residenti di via Pizzarda, quartiere San Bortolo, aveva chiesto con forza a tutti i candidati e poi all'amministrazione comunale in carica la risoluzione dei problemi di viabilità della zona, con la costruzione di una bretella.
La consigliera Monica Gambardella, capogruppo dell'omonima lista, ha mantenuto l’attenzione sul tema, su cui ha avuto risposta positiva dall'assessore Giuseppe Favaretto: l’opera è denominata “Completamento della strada di collegamento tra via Concilio Vaticano II e via Fermi”; è compresa nel vigente programma delle opere pubbliche, approvato dal consiglio comunale nella seduta del 27 aprile scorso.

"Dalla informazioni che ho avuto dall'assessore per l’opera - spiega Gambardella -, il costo di 500mila euro troverà copertura finanziaria dalle alienazioni dei beni immobili comunali di cui al piano specifico già approvato dal consiglio comunale sempre lo scorso 27 aprile, è stato redatto lo studio di fattibilità, mentre è in corso la redazione dei progetti definitivo ed esecutivo; il Comune prevede l'ultimazione dei progetti entro l’estate".

"Da quanto riferitomi dall'assessore sono pure in corso gli adempimenti amministrativi - prosegue Gambardella - per l’approvazione della necessaria variante urbanistica, per porre il vincolo espropriativo che è propedeutico all’avvio della fase di affidamento dei lavori, una volta assicurata la copertura finanziaria".
Gambardella e i cittadini ovviamente confidano in tempi brevi per il reperimento delle somme necessarie.

Sempre a seguito di richiesta della consigliera Gambardella su altri punti pericolosi di intersezione con la Ss16, da Boara in poi, la consigliera dichiara: "L'assessore Favaretto mi ha informato di essere in costante contatto con Anas, perchè l’importante asta viaria sia messa in assoluta sicurezza, in particolare per quanto riguarda le immissioni da strade comunali. Anas dovrà comunicare, si spera a breve, l’installazione di barriere fonoassorbenti, preciso onere dell'Ente stesso; il lavoro è già programmato e finanziato".

 
Articolo di Giovedì 9 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it