Condividi la notizia

BADIA POLESINE

La Pro Loco cresce e allarga il proprio direttivo

Entro la fine di luglio il Consiglio Direttivo della Pro Loco di Badia Polesine (Rovigo) si riunirà per la nomina dei vertici, probabilmente sarà confermato presidente Giuseppe Romani

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – Mercoledì 8 luglio si è tenuta in Abbazia la prevista assemblea per il rinnovo del Direttivo di Pro Loco di Badia. I soci si sono ritrovati nel rispetto delle distanze di sicurezza, con la presenza del presidente provinciale Giovanni Ghisellini e di Roberto Ghirelli referente per il Consorzio delle Pro Loco dell'Alto Polesine.  Presenti per l’Amministrazione comunale gli assessori Valeria Targa e Stefano Baldo. “È la prima occasione in cui posso ringraziarvi per l'emergenza Covid”, ha dichiarato l'assessore alla Cultura Valeria Targa nel suo saluto. Gli ha fatto eco Stefano Baldo confermando che: “Sono stati tre anni di proficua collaborazione con il Comune”.

Estremamente soddisfatto il presidente uscente Giuseppe Romani che, nel suo intervento ha sottolineato come l’assemblea  abbia valutato positivamente l’allargamento del Direttivo da 11 a 13 unità, “… per dare spazio alle idee di forze giovani e fresche”. Crescere nel segno della continuità è quello che Pro Loco Badia si prefigge, ma “Proprio perché stiamo crescendo, ha proseguito Romani, intendiamo contribuire alla valorizzazione turistica della nostra città e del suo territorio”. 

Dopo il benvenuto ai nuovi arrivati, Elisa Larentis, Anna Rossi, Gabriele Rossi, Arnaldo Cappello e Monica Barcaro e, prima di tracciare gli obiettivi dell'associazione ponendo il focus sulla promozione di Badia, il presidente ha fatto il bilancio di questo mandato rivendicato con orgoglio la creazione dell'Osteria della Pro Loco, con l’allestimento del caratteristico punto ristoro nel chiostro dell'abbazia ma, anche il lavoro per la formazione delle maschere per il teatro Balzan.

Naturalmente il presidente ha ringraziato “Tutti coloro che si sono spesi per l’associazione, il vicepresidente Marco Fogagnolo, gli sponsor e le ditte che ci hanno dato una mano, ma anche le persone che liberamente hanno deciso di non proseguire più con noi”. 

Splendida è stata definita la collaborazione con l'amministrazione comunale, “… anche se a volte ci sono stati vivaci scambi di vedute … ma l'importante è raggiungere gli obiettivi prefissati”. 

L'assemblea ha quindi proceduto all’elezione del nuovo consiglio che, oltre a Romani, risulta composto da: Mauro Baldo, Monica Barcaro, Arnaldo Cappello, Medardo Cristianelli, Marco Fogagnolo, Elisa Larentis, Daniele Nale, Antonio Queraiti, Daniele Romani, Anna Rossi, Gabriele Rossi e Maria Teresa Viaro. A loro si aggiungono i nomi del collegio dei revisori dei conti: Antonietta Antonioli, Carletto Guerra e Jessica Voltan. Ne risulta un mix fra continuità con la precedente esperienza e di forze nuove. “Significa che c'è voglia di proseguire con quanto fatto sino a ora”, ha commentato Romani concludendo: “Ci aspettano altri quattro anni di lavoro e divertimento”. 

Entro la fine di luglio il Consiglio Direttivo si riunirà per la nomina dei vertici ma già i rumors lasciano intendere che molto probabilmente sarà confermato Giuseppe Romani.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Venerdì 10 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it