Condividi la notizia

UNIVERSITA’

Un tour virtuale per l’orientamento ai corsi universitari [VIDEO]

Cur on line: la comunicazione innovativa del Consorzio Università Rovigo per parlare agli studenti del futuro 

0
Succede a:

ROVIGO - In questi mesi di emergenza sanitaria, il Consorzio Università Rovigo (Cur) non ha mai interrotto la sua attività garantendo l’erogazione della didattica in forma telematica e la possibilità di svolgimento di esami e sessioni di laurea a distanza. 

Cogliendo questa sfida e questa opportunità, il Cur ha deciso anche di proporre una nuova modalità per il tradizionale appuntamento dello University Day, che da molti anni rappresenta la vetrina per presentare ai futuri studenti i Corsi di Laurea che si svolgono a Rovigo. Allo stesso tempo, il Cur ha voluto promuovere in modo nuovo la propria immagine, utilizzando le nuove tecnologie ed i social media. 

L’iniziativa sviluppata in questa fase è una nuova campagna di orientamento ai corsi universitari degli Atenei di Padova e Ferrara per l'anno accademico 2020/2021 realizzata interamente on line tramite la creazione di un canale YouTube dedicato.

Il progetto, che prende il nome di “Cur On Line” e che è stato realizzato con il contributo della Regione Veneto, prevede un nuovo canale che verrà promosso per tutta l’estate attraverso i social (Facebook e Instagram) profilati su ragazzi che vanno dai 18 ai 21 anni. All’interno del canale YouTube è disponibile una playlist che ripropone, in modalità telematica, sia i contenuti dello University Day che si svolgeva in forma “fisica”, sia nuovi contenuti.

È infatti presente una sezione dedicata ai saluti istituzionali (Presidente del Cur, Soci del Cur, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo). Inoltre, i Professori e i Tutor dei Corsi di Laurea illustrano, mediante video dedicati, le caratteristiche principali dell’offerta didattica dell’Università di Padova e di Ferrara, integrata anche dalla presentazione del personale del Cur in servizio nelle sedi universitarie. Inoltre, il Cur ha ritenuto importante raccogliere la voce di alcuni dei studenti e far raccontare proprio a loro i motivi che li hanno portati a scegliere di studiare a Rovigo. 

Per finire, con un cortometraggio il viaggio all’interno delle sedi rodigine, delle aule, dei laboratori, delle biblioteche e dello studentato. Con una forma scanzonata e ironica, si parla di una realtà nella quale compiere i propri studi che, nonostante trovi le sue radici in una storia culturale antica, oggi trova il suo maggior valore nel rapporto personale e diretto tra studenti e docenti. Possiamo infatti far risalire le radici della storia culturale che lega gli studiosi veneti ed emiliani fin ai tempi del letterato Girolamo Silvestri, tra i fondatori della Accademia dei Concordi, che se ne fece tramite intrattenendo rapporti epistolari con entrambi.

Un altro messaggio che emerge è che i servizi universitari offerti a Rovigo iniziano a configurare la realtà di un Campus, in cui le attività universitarie si intrecciano fortemente con la vita della città. 

Ad esempio, il nuovo anno accademico vedrà il Cur nuovamente impegnato in numerosi progetti interessanti: alcuni metteranno in luce l’attenzione alle disabilità oppure la possibilità per gli studenti di conoscere da vicino il mondo di una radio locale; altri permetteranno di concretizzare lo stretto legame tra il tessuto commerciale del centro città e la vita studentesca, mediante il progetto di una card che porterà tutti gli studenti universitari di Rovigo a poter effettuare acquisti in città a prezzo convenzionato, sia su materiale di studio, sia su altri articoli (ad esempio, prodotti della ristorazione ed abbigliamento). 

In zona Censer, è pronto a partire uno studentato per gli studenti (e sono molti) che arrivano a studiare a Rovigo da fuori provincia. 

Infine, appena le condizioni sanitarie lo permetteranno, la biblioteca del Cur presso il Censer riprenderà il servizio di apertura serale, già sperimentato con grande successo nei primi mesi di quest’anno. 

Il Cur sta guardando al futuro per rendere Rovigo sempre più città universitaria.

Articolo di Venerdì 10 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it