Condividi la notizia

BASKET SERIE B

Giulia Pegoraro nuovo coach della Rhodigium 

La Rhodigium Basket riparte da Giulia Pegoraro: dal campo alla panchina per un progetto ambizioso, conquistare la Serie A2. In arrivo due giocatrici di categoria superiore per tentare la scalata

0
Succede a:

ROVIGO - Il nuovo coach della prima squadra femminile della Solmec Rhodigium Basket per la prossima stagione sarà Giulia Pegoraro 

Da anni riferimento Rhodigium in campo e in palestra con le attività giovanili, non ha potuto rifiutare quando la società le ha proposto questo incarico. 

Mossi dalla volontà, dopo la fine consensuale del rapporto con coach Frignani, di investire sul patrimonio giovanile della Rhodigium Basket, e spinti alla ricerca di una figura che potesse lavorare con amore incondizionato nei confronti del club rosso blu, la scelta di Giulia è stata quasi ovvia. 

Coordinatrice e responsabile del movimento giovanile femminile, da anni Giulia ha sposato il progetto Rhodigium investendo e lavorando sul gruppo 2004/2005 femminile, ma spingendo anche alla crescita del minibasket maschile e femminile (190 gli ultimi tesserati minibasket prima del Covid-19).

Proprio la conoscenza di tutto il settore giovanile e minibasket e la voglia di lavorare sulle giovani e il coraggio di lanciarle sempre in sfide più ambiziose sono state le motivazioni di questa scelta da parte della società. 

“Avevo già comunicato in tempi non sospetti sia a coach Fabio Frignani che alla società che non avrei più giocato per impegni lavorativi - spiega Giulia Pegoraro - quando è arrivata questa proposta, sono stata entusiasta e orgogliosa. Gli obiettivi di questa stagione saranno 3: inserire i nuovi acquisti (ufficializzeremo nei prossimi giorni due giocatrici giovani provenienti dalla serie A2); ritrovare entusiasmo ed energia nelle giocatrici di Rovigo (motore pulsante del nostro movimento e della nostra squadra); inserire con sempre maggiore partecipazione e impegno le Under 18 e le Under 16 in prima squadra (il posto di seconda Under nel roster sarà sempre per una ragazza del settore giovanile)”.

“Ah non dimentichiamo che grazie alla conferma di molto dei nostri sponsor L’obiettivo non cambia: provare a conquistare la serie A2, ovviamente sul campo (era stato proposto il ripescaggio)”. 

Il presidente Maria Paola Galasso soddisfatta della ripartenza della prima squadra: “Ringrazio Giulia per aver accettato, in un momento particolare come quello che stiamo vivendo, di continuare, anche se in modo diverso, a credere nel progetto Rhodigium. Da parte mia, come sempre, massima fiducia per chi mette al centro del propio lavoro competenza, impegno e amore per i giovani”. 

Giulia Pegoraro classe 1989, vanta nel suo curriculum sportivo una carriera da atleta di tutto rispetto con esperienze importanti in A1 e A2 femminile, conquistando scudetti giovanili, promozioni di categoria, e Final Four di Coppa Italia. 

Ma da qualche anno le sue energie hanno iniziato a dirigersi verso il settore giovanile e verso la carriera da allenatrice. 

Alla sua prima esperienza in un campionato senior come capo allenatrice, può comunque raccontare di esperienze importanti:  Nell’estate 2017 ha affiancato coach Crespi in un raduno della nazionale femminile senior, scelta assieme ad altri giovani allenatori per vivere questa esperienza. 

Nell’ aprile 2018 viene scelta come unica allenatrice italiana a partecipare all’Nba Junior Camp, rappresentando appunto l’Italia in un evento che raccoglieva tutti i paesi dell’Europa e del Medio Oriente. 

Da tre anni alla guida delle formazioni femminili Rhodigium con cui la scorsa stagione ha partecipato anche al campionato Elite, fa parte anche dello staff tecnico dei Centri Tecnici Federali Femminili per la Regione Veneto, e avrebbe dovuto disputare il Trofeo delle Regioni come capo allenatore delle ragazze annata 2005. 

Insomma una giovane allenatrice, con un grande amore per la Rhodigium, a cui verrà chiesto di lavorare per conquistare la serie A2 con un gruppo di rodigine doc, una banda di giovani rampanti e pronte ad emergere in prima squadra e alcune giocatrici di esperienza provenienti dalla serie A2 per aiutare il gruppo a crescere. 

Intanto continua l’animazione Timeout Summer 2020, l’animazione targata Rhodigium che sta registrando numeri record e grandissima soddisfazione dei partecipanti.

Articolo di Sabato 11 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it