Condividi la notizia

BIBLIOTECA ADRIA

Spinello: Livio Crepaldi è stato costretto a lasciare il suo incarico

Il consigliere comunale di Adria (Rovigo), Sandro Gino Spinello, specifica quella che è la sua posizione in merito alle dimissioni del responsabile della biblioteca

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - "Il sindaco Omar Barbierato non poteva trovare peggior modo per far interrompere il lavoro del professor Livio Crepaldi nella biblioteca comunale, impegno svolto sempre in maniera gratuita e disinteressata". Così il consigliere comunale Sandro Gino Spinello, che ha sempre avuto particolare stima del'ormai ex responsabile della biblioteca (LEGGI ARTICOLO). 

"Il professor Crepaldi quando ha capito che non era più gradito ha lasciato campo libero. Adria deve essergli veramente grata per quanto ha fatto in questi 17 anni. Nel periodo che ha visto il susseguirsi di quattro amministrazioni il prof. Crepaldi ha gestito la trasformazione, l’innovazione logistica ed un considerevole aumento dei servizi resi dalla nostra biblioteca e garantito la continuità della prestigiosa tradizione della cultura adriese".

Sottolineando: "Le parole eccessivamente cariche di smancerie, utilizzate in taluni comunicati dalla giunta e particolarmente in quello della consigliere alla cultura, Oriana Trombini, sono apparse di mera circostanza, in particolare a chi è a conoscenza del reale svolgimento dei fatti. E’ la prima volta che il professor Livio Crepaldi lasciando un incarico sbatte la porta; immaginiamo che abbia sopportato l’insopportabile".

Proseguendo: "Egli è una delle figure che maggiormente garantiscono il prestigio e l’onore alla nostra città. Lo stesso professore avendo intuito gli orientamenti della maggioranza civica, con un atto intelligente e significativo, ha proposto lui stesso a suo successore Antonio Giolo".

Concludendo: "Il professor Antonio Giolo è persona di indubbie capacità e competenze, ma in questo contesto la sua nomina a referente della biblioteca sarebbe il risultato di una scelta politica esclusiva della maggioranza civica che sta governando il comune. Il valore del professor Antonio Giolo non è in discussione, non credo sia conveniente anche per lui accettare l’incarico in queste condizioni, suggeriamo pertanto di attivare percorsi maggiormente coinvolgenti".
 
Articolo di Domenica 12 Luglio 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it